Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 02 Dicembre 2021

Lavoratori Asp, l'impegno della Provincia

“La Provincia di Crotone si è concretamente impegnata per la vicenda che riguarda gli oltre 130 lavoratori interinali dell’Asp che per giorni hanno protestato all’Ospedale San Giovanni di Dio”. E’ quanto dichiarano il presidente dell’Ente Stano Zurlo e l’assessore provinciale Giovanni Lentini”. L’impegno ad individuare percorsi di stabilizzazione, pur nei limiti imposti dal piano sanitario di rientro imposto, e la redazione di un disciplinare interno che garantisca maggiori diritti e tutele dei lavoratori e ciò che si è concordato nella giornata del 9 marzo presso il Dipartimento salute della Regione Calabria alla presenza dell’assessore provinciale Giovanni Lentini, delegato dal presidente della Provincia Stano Zurlo, del consigliere regionale Salvatore Pacenza, dal sindaco di Crotone Peppino Vallone, dal commissario straordinario dell’Asp Rocco Antonio Nostro, dai sindacati confederali e dai dirigenti dei Dipartimenti Lavoro e Salute della Regione Calabria. “Un accordo –dichiarano Zurlo e  Lentini- che non mette la parola fine ad una vicenda difficile e dolorosa non solo per chi protestava  da quasi 7 giorni sul tetto dell’Ospedale ma anche per i pazienti del nosocomio cittadino. La Provincia ha tamponato la grave situazione assumendosi l’impegno di coprire una quota delle spettanze degli oltre 130 lavoratori, pur non volendo regalare illusioni. I problemi non sono costituiti né dal rinnovo della mobilità né dai percorsi formativi attivati dal nostro Ente che sono stati autorizzati con la delibera che la Giunta provinciale ha approvato nella mattinata di mercoledì 9 marzo, la questione vera –concludono il presidente Stano Zurlo e l’assessore Giovanni Lentini- è trovare il modo affinché queste formule, che saranno garantite per tutto il 2011, possano trasformarsi in soluzioni a lungo termine”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI