Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 12 Agosto 2020

Isola Capo Rizzuto - un mese denso di attività alla scoperta del territorio, per i piccoli ospiti della ludoteca del Cda-Cara S.Anna

“Regalare un sorriso e momenti di spensierata felicità”. Questo il lavoro principale che viene svolto ogni giorno all’interno della ludoteca del Centro d’accoglienza di S.Anna. Un piccolo mondo tutto dedicato ai bambini, dove giocare, socializzare e soprattutto integrarsi con gli altri e l’ambiente circostante, sono le parole d’ordine. “Per tutto il mese di maggio – ha spiegato Rossella Stillitano, responsabile del servizio didattico ludico e laboratorio del Cda-Cara S.Anna – accanto alle attività svolte in sede, abbiamo pensato di abbinare un’uscita settimanale proprio per rendere reale tutto ciò di cui parlavamo ai bambini”. Sulla linea guida delle tematiche legate allo sport, ai mestieri, all’educazione alimentare e agli indumenti, i dieci bambini della struttura provenienti da Iran, Iraq e Afghanistan di età compresa tra i 2 e gli 8 anni, hanno avuto modo di uscire dal Centro per conoscere meglio il territorio attraverso momenti di gioco. “Abbiamo portato i bambini – ha continuato la Stillitano – in visita a Capo Rizzuto dove vi è la possibilità di praticare tutti gli sport presso il Centro Polisportivo “Alere Flammam” e nell’occasione hanno visitato anche l’Aquarium. La settimana dopo in occasione dei festeggiamenti mariani di Crotone, i piccoli ospiti accompagnati dai loro genitori, hanno preso parte allo spettacolo dei burattini (un antico mestiere) e a conclusione dell’iniziativa tutti hanno ricevuto zucchero filato e caramelle”. Pic nic all’aperto nel parco di Sovereto e pane e marmellata per merenda nella giornata dedicata all’educazione alla salute e nell’ultima settimana, scambio di opinioni sul diverso modo di vestirsi nelle differenti culture e soprattutto importantissimo l’approccio nei confronti del mare: “Per alcuni bambini – ha detto ancora la Stillitano – il mare può rappresentare un elemento traumatico. Per questo abbiamo pensato di avviarli alla stagione estiva attraverso la conoscenza del mare, portandoli a Le Castella per un’escursione che li ha divertiti tantissimo”. Importante il supporto della cooperativa “Agorà” in tutte le uscite, delle operatrici della Misericordia e soprattutto del direttore del Cda-Cara Francesco Tipaldi, che promuove e si rende sempre disponibile alla realizzazione di tutte le iniziative.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI