Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 05 Ottobre 2022

Sempre maggiore successo per il premio "Loria"

SAM_0841

 

Si è tenuta sabato, 11 maggio la undicesima edizione del Concorso Nazionale di Poesia “Franco Loria” presso l’Auditorium dell’Istittuto S. Pertini. Un concorso che riscuote ogni anno sempre maggiore successo. E’ sempre l’amore la tematica su cui si devono cimentare i giovani partecipanti, dimostrando grande sensibilità e intensità d’animo. «L’amore – ha affermato don Bernardino Mongelluzzi – è l’unica strada per andare avanti. Attraverso la poesia si possono trasmettere messaggi positivi per la nostra società.» Al tavolo dei relatori il presidente della provincia di Crotone, Stano Zurlo che soffermandosi sull’importanza della poesia, ha evidenziato come essa possa diventare un modo per far capire ciò che avviene intorno a noi. Il concorso vuole essere anche un tenere vivo il grande operato di Franco Loria, il quale secondo il dott. Peppino Spagnolo, direttore della Banca B.N.L di Crotone, ha creato un’eccellenza all’interno non solo del luogo in cui lavorava, ma anche all’esterno proiettandosi verso gli altri. Tra i suoi tanti impegni, nota era ad esempio la campagna contro le malattie muscolari. Una persona non corrispondente a quello che rappresenta oggi, invece, la società. La professoressa Luigina Rizzuto, moglie di Franco Loria assieme al dott. Cotroneo ha consegnato con grande emozione le targhe realizzate dall’orafo Michele Affidato. Presente alla manifestazione le figlie del compianto Loria .Tra le poesie premiate trionfa L’umana tensione di Damiano Viteritti dell’Istituto Tecnico Commerciale per Geometri di Acri per l’indiscussa sapienza argomentativa, stilistica e metrica. Si aggiudica un secondo premio una studentessa crotonese della scuola media Anna Frank, Giulia Coppola, con Il valore del prossimo, versi sintetici, ma certamente profondi. Se io fossi amore di Cunsolo Alessandra del Liceo scientifico R. Pirna di Rosarno è il terzo componimento premiato, un testo dove secondo la giuria la parola amore trova massima espressione in «quel Figlio che morì in croce.» Ad arrivare in finale sono state anche le poesie Ti tendo la mano di Paletta Biagia Pia dell’Istituto Comprensivo di Verzino, Amare di Liotti Martina del primo Liceo Scientifico “Ilio Adorisio” di Cirò Superiore e Camminando di Mundo Silvia dell’Istituto Comprensivo “Federico II” di Rocca Imperiale. La cerimonia è stata, inoltre, arricchita da due esibizioni di ballo della scuola crotonese Maria Taglioni, (Con Me di la Spina Valentina con la coreografia di Pasquale Greco e L’incanto di Noemi Tuminelli, Chiara Marino, Rebecca Pullì, Giorgia Cimicata e Ester Stasi, coreografia di Giorgio Grande). Emozionante è stata infine, la lettura di una poesia in dialetto crotonese da parte del dott. Bruno Tassone, moderatore dell’incontro.

SAM_0843

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI