Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 04 Dicembre 2021

Isola Capo Rizzuto - Intensi momenti di festa per il 25° anniversario di Misericordia

3Torta

 

“Emozione” è stata la parola chiave delle celebrazioni istituzionali per i 25 anni di attività della Misericordia di Isola Capo Rizzuto che per tutta la giornata dell’uno maggio presso il Centro culturale “Antonio Rosmini” di Capo Rizzuto, ha festeggiato insieme alla popolazione di Isola, alla presenza di autorità civili e militari, l’importante anniversario. Una giornata per ricordare le principali fasi di crescita della Fraternita ma soprattutto per inaugurare nuove opere e programmare gli eventi futuri. Nel corso della mattinata Rosario Carello, conduttore Rai della trasmissione televisiva “A sua immagine” ha presentato un docufilm e un libro, realizzati da Esperia Tv, dal titolo “Misericordia di isola Capo Rizzuto: 25 anni d’amore per il territorio…e la storia continua”, nei quali è stata ripercorsa la storia della Confraternita: dalla sua nascita, nel 1988 per volontà di Don Edoardo Scordio, parroco di Isola Capo Rizzuto, caratterizzata dalle difficoltà di avvio e da un senso di novità diffuso, passando per il consolidamento negli anni novanta, momento in cui l’organizzazione resiste sul territorio e inizia a raccogliere il favore della comunità, per arrivare infine alle numerose attività socio-culturali portate avanti nei giorni nostri. Con evidente emozione, Leonardo Sacco, Governatore della Misericordia di Isola, ha commentato le immagini rivolgendosi  “alle centinaia di giovani, di donne e uomini, che anziché scappare via dalla loro terra per cercare un lavoro o arruolarsi nella 'ndrangheta, hanno imparato un mestiere o una professione e l'hanno svolto con impegno, serietà e passione”. Ai giovani si è rivolto anche don Edoardo Scordio ricordando loro che “il ruolo della Misericordia non è quello di chi da mangiare, ma di chi crea relazioni d’amore” e richiamando le parole di Papa Francesco, ha aggiunto “la Misericordia cambia il mondo”. La mattinata è proseguita con la consegna da parte del prefetto di Crotone, Maria Tirone, del Decreto del Presidente della Repubblica di concessione dello stemma e del gonfalone della Fraternità Misericordia Capo Rizzuto e si è conclusa con la benedizione dei nuovi automezzi in dotazione al servizio sanitario e con il pranzo organizzato dal reparto di protezione civile della Misericordia. Nel pomeriggio si è svolta l’inaugurazione del Centro polisportivo “Alere Flammam”, una struttura polivalente costituita da una piscina, campi da tennis, calcetto, pallavolo, basket, bocce e un zona ricreativa “teatro”, realizzata dalla Miser.Icr, impresa sociale senza scopo di lucro e finanziato attraverso un mutuo contratto con la Banca Nazionale del Lavoro. A prendere parte alla manifestazione anche il vice direttore di Rai Sport, Bruno Gentili, il quale ha evidenziato l’importanza dell’opera alla luce del particolare momento di difficoltà economica e disagio sociale: “Immagino – ha detto Gentili gli sforzi e l’iter burocratico per arrivare alla realizzazione di questa struttura, che rappresenta la tenacia e la volontà, due qualità che hanno sempre contraddistinto l’opera della Misericordia”. Dopo il tradizionale taglio del nastro, il giovane campione crotonese di atletica Danilo Ruggiero, ha percorso alcuni metri all’interno del centro con  la fiaccola olimpica accesa per dare il via simbolicamente ai giochi sportivi. La giornata si è conclusa con la Liturgia eucaristica durante la quale si è svolto il rito della Vestizione per 30 nuovi confratelli, che andranno ad affiancare gli altri 30 “anziani” della Confraternita.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI