Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 26 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:933 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1517 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1040 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1740 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2499 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2004 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1995 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1945 Crotone

Presentato il progetto I.N.S.I.DE.R.

E’ stato presentato questa mattina a Crotone il progetto I.N.S.I.DE.R. che doterà la Camera di Commercio di Crotone di un nuovo e avanzato sistema informatico per il monitoraggio delle aziende a “rischio” di infiltrazioni della criminalità organizzata. All’incontro ha partecipato l’Autorità di Gestione del Pon Sicurezza, Prefetto Emanuela Garroni.

I.N.S.I.DE.R., proposto dalla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Crotone nell’ambito della linea di intervento diretta a ‘Potenziare la dotazione tecnologica della pubblica amministrazione ai fini di migliorarne la trasparenza e l’efficienza’, è stato approvato nel novembre 2011 e finanziato dal PON Sicurezza con 1.473.000 euro.

“Il progetto I.N.S.I.DE.R. si inserisce tra quegli obiettivi strategici, individuati e finanziati dalla Commissione Europea, volti a migliorare i livelli di sicurezza e garantire la diffusione della legalità - ha dichiarato il Prefetto Emanuela Garroni - I.N.S.I.DE.R. è finalizzato al potenziamento dei mezzi tecnologici messi a disposizione delle pubbliche amministrazioni e all’individuazione di quei parametri che permettono di distinguere le imprese sane da quelle non sane. In tal modo si accresce anche la percezione della legalità nei cittadini soprattutto in quei territori, come quelli del Mezzogiorno, dove la legalità è più debole”.

Grazie al progetto verrà creato un sistema informativo di indagine e di intelligence che, incrociando dati pubblici disponibili sul territorio ma gestiti da soggetti diversi, consentirà di individuare le aree economico/produttive, le imprese e gli imprenditori a rischio di attività illecite.

Il sistema informativo vuole essere uno strumento utile per polizia, organi giudiziari e altri soggetti pubblici al fine di rendere più efficaci le azioni e le politiche di indagine e contrasto alle attività criminali. La criminalità organizzata tende, infatti, attraverso l’infiltrazione in imprese “legali” o apparentemente tali, a coprire e nascondere affari illeciti, a riciclare i capitali ed i proventi derivanti da attività illegali e a condizionare il mercato creando situazioni di concorrenza sleale e di condizionamento dell’economia e della società locale.

Il progetto I.N.S.I.DE.R. dunque aiuterà l’attività di prevenzione e di indagine e, così, darà un contributo all’incremento della legalità e della competitività della Regione Calabria.

All’incontro di questa mattina erano presenti anche il Prefetto di Crotone Maria Tirone, i presidenti degli Enti camerali di Crotone e Vibo Valentia, Vincenzo Pepparelli e Michele Lico, la responsabile dell’Obiettivo operativo 2.7 del PON Sicurezza, Anna Enrica Cesarano; il vice segretario generale dell’Unioncamere Italiana, Andrea Sammarco; il docente dell’università Cattolica del Sacro Cuore e ricercatore Transcrime, Michele Riccardi.

“Nel 2013 – ha concluso il suo intervento il Prefetto Emanuela Garroni - si concluderà l’esperienza del PON Sicurezza. Dopo questi sette anni di operatività, possiamo dire che tutti gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI