Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 27 Gennaio 2021

Intimidazione Gioia Tauro, Pacenza (Pdl): “Non è con la prevaricazione e la viltà che si affrontano i problemi della Calabria”

“Gesti di estrema gravità che cercano di minare il cammino trasparente e democratico di chi agisce nell’interesse della comunità calabrese”. E’ la reazione del Consigliere regionale del Pdl, onorevole Salvatore Pacenza, in riferimento alle lettere intimidatorie inviate al Vicepresidente della Regione, Antonella Stasi, al Presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, al Presidente di Unioncamere, Lucio Dattola, al Presidente dell’Autorità Portuale di Gioia Tauro, Giovanni Grimaldi ed al Comandante della Capitaneria di Porto Diego Tomat.

“Non è ammissibile – aggiunge l’onorevole Pacenza – tollerare episodi di questo genere che fanno ricorso a minacce di basso profilo per affrontare un problema importante come quello della costruzione del rigassificatore di GioiaTauro. Non è con la prevaricazione e la viltà che si affrontano questioni di fondamentale rilevanza per il futuro della nostra Regione”.

“E’ dura la condanna – sottolinea l’onorevole Pacenza - che si deve elevare contro simili deprecabili episodi. I percorsi di civiltà e di legalità, nei quali si riconoscono la stragrande maggioranza dei cittadini calabresi, devono contrapporsi a questa sparuta minoranza che con tali gesti dimostra di non volere bene a questa terra”.

“Manifesto la mia vicinanza – conclude l’onorevole Pacenza - a coloro i quali hanno ricevuto tali lettere ignobili e li invito a continuare il loro importante lavoro nell’interesse della Calabria”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI