Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 10 Agosto 2020

Pacenza sull'aeroporto S. Anna

“La Regione ha mantenuto fede ai suoi impegni deliberando in tempo utile la ricapitalizzazione della società aeroportuale Sant’Anna Spa di Crotone”.

La soddisfazione del consigliere regionale del Pdl, Salvatore Pacenza, per l’avvenuta approvazione quest’oggi da parte del Consiglio regionale della proposta di legge di iniziativa della giunta n. 414 recante " Sottoscrizione quota di capitale sociale della società Aeroporto S. Anna S.p.A.".

Così come deliberato dall’assemblea straordinaria dei soci della società aeroportuale crotonese il 14 settembre 2012, la Regione provvederà alla sottoscrizione della quota di aumento di capitale sociale per un importo di 132.245,00 euro (corrispondenti al 14,11% del pacchetto azionario posseduto) attraverso i fondi del bilancio di previsione 2013.

“Era importante approvare la ricapitalizzazione quest’oggi – commenta l’onorevole Salvatore Pacenza – perché entro il 14 gennaio prossimo sarebbe scaduto il termine ultimo nei confronti di tutti i soci del S. Anna per sottoscrivere l’aumento di capitale. Alla luce di ciò, non posso che complimentarmi col governatore Peppe Scopelliti e la sua giunta per la sensibilità mostrata in questo frangente. In particolar modo vorrei sottolineare la solerzia con cui l’assessore regionale al ramo Luigi Fedele ha sollecitato, in tempi strettissimi, l’iter d’approvazione del provvedimento. Nonostante lo scalo crotonese non viva certo un momento felice – prosegue l’onorevole Pacenza – è doveroso sottolineare tutto l’impegno che la Regione sta attivando per far sì che esso continui il suo servizio in favore dei calabresi. A partire dal recente bando messo in campo per l’assegnazione degli oneri di servizio per il volo attraverso cui si rintraccerà un nuovo vettore dopo l’abbandono repentino della compagnia ‘Small planet’; e i circa 44 milioni di euro impiegati dall’Ente per la riqualificazione e l'ampliamento dell'infrastruttura aeroportuale. Lo sviluppo e la ripresa economica della fascia ionica – conclude l’onorevole Pacenza – è strettamente correlata al mantenimento e quindi al potenziamento di tutte le infrastrutture per la mobilità fra cui l’aeroporto Pitagora rappresenta la via più comoda e rapida per la movimentazione di persone e merci”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI