Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 29 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1064 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1565 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1085 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1788 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2549 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2050 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2043 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1993 Crotone

La Pallavolo femminile Crotone perde ancora in trasferta

Costa Viola Volley: Briante A. Briante D., D’agostino, Gallo, Laganà, Lutri, Morda, Tedesco, Trecroci, Baccillieri libero, All. Santacaterina

Metal Carpenteria Crotone: Ambrosio, Catalano, Muscò, Pesce, Pioli, Previtera, Reale M., Reale S., Scida, Vrenna, Pacecca libero, All.Asteriti

Arbitri: Carmela Romeo e Gianluca Branca di Reggio Calabria

Costa Viola - Metal Carpenteria KR 3-1 27-25 20-25 25-23 28-26

La Metal Carpenteria Crotone non riesce a sfatare il tabù trasferta, questa volta a non permettere di spuntarla in quel di Villa San Giovanni sicuramente una prestazione al di sotto delle possibilità, ma anche molti errori imperdonabili da parte degli arbitri che hanno affibbiato al Crotone ben 12 invasioni a rete, 7 falli doppia fischiata alla regista Miriam Reale e 3 falli posizione.

Parlare di pallavolo giocata è difficile, perché in serie c le palestre di gioco dovrebbere avere dei requisiti uguali per tutti, ed invece una palestra buia, panchine pericolanti e dimensioni di zona libera neanche buone per una prima divisione hanno costretto il Crotone a giocare in condizioni menomate, così che il capitano ad inizio gara come da regolamento preannunciava reclamo considerando la situazione sopra descritta, la coppia arbitrale invece continuava il protocollo gara, restando indifferente alla richiesta del capitano.

La partita comincia comunque con le due squadre che se le danno di santa ragione, il Costa Viola di Mister Santacaterina vuole a tutti i costi scrollarsi dal fondo della classifica, il Crotone risponde con una formazione inedita, con Ambrosio che gioca centrale che sostituisce Liviera assente, la squadra trova una quadratura anche se ogni momento positivo del crotone viene interrotto dal fischio degli arbitri che diventa pesante quando il Crotone raggiunge la parità sul 23-23 e vede sfumare il set sul fil di lana.

Al cambio campo mister Asteriti catechizza le sue atlete alle quali chiede maggior attenzione sotto rete, il break viene fatto dalle battute del Crotone che schizza via fino al 20-14 fino a chiudere il set con un facile 25-20.

1-1 si ritorna in campo con la stessa verve, il giovanissimo libero Pacecca accusa il nervosismo, spesso viene rilevato da Ambrosio che oltre a giocare ottimamente in attacco mostra di avere dimestichezza anche con la ricezione e la difesa, gli arbitri ancora una volta penalizzano in maniera sistematica il Crotone che a fine gara conterà un numero di falli a rete incredibile per una partita di volley e di serie C, capitan Pioli spesso va dall’arbitro per protestare ma di contro riceve risposte evasive, il Costa Viola capisce che deve sfruttare l’occasione, sul 23-20 per il Crotone il gioco diventa nervoso, la regia di Reale mai precisa in posto 4 accusa un calo anche nella tattica, il pareggio 23-23 è cosa fatta, la palestra diventa una bolgia, il 25-23 racchiude in sintesi l’inadeguatezza della coppia arbitrale in serie C, una palla sparacchiata fuori viene data buona, il Crotone va su tutte le furie, perde il set e fa il gioco degli avversari.

Sul 2-1 il Costa Viola deve solo amministrare il vantaggio, il Crotone paga il nervosismo, lascia andare avanti le avversarie fino al 11-7 poi si ritrova un filo di gioco e tranquillità, il 18-18 premia le qualità del Crotone che sembra poter avere le energie per portare a casa il set, invece il Costa viola trova ul filotto giusto e prima annulla un setball al crotone poi chiude set e partita 28-26.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI