Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Ance: La S.U.A. non ha più gare da espletare

Settembre, storicamente, non solo segna la ripresa a pieno regime di tutte le attività ma è il mese in cui ci si augura che le aspettative di risoluzione dei problemi si concretizzino entro la fine dell’anno.

Quest’anno, ancor più degli anni scorsi, settembre si apre sul piano economico ed occupazionale con una serie impressionante di conferme negative, tutte ampiamente conosciute e talmente evidenti da evitarcene l’elencazione.

E dire che sino a qualche giorno fa eravamo animati da un “cautissimo” ottimismo avendo registrato alcuni fatti positivi:

Nei primi giorni di agosto insieme alle altre Territoriali Ance Calabresi abbiamo incontrato sia il Presidente Scopelliti e sia l’Assessore regionale ai lavori pubblici Gentile con i quali si è fatto il punto su una serie di interventi, assistiti da cospicue dotazioni finanziarie (ben 800 milioni di euro sono la sommatoria delle iniziative preannunciate dal responsabile dei lavori pubblici:housing sociale, edilizia sociale sostenibile, recupero dei centri urbani, erosione coste, etc.), che entro i prossimi mesi potrebbero segnare la rimessa in moto dell’industria delle Costruzioni nell’intera regione.

Il 31 agosto nel corso di un’incontro presso il Comune di Crotone il Sindaco Vallone e l’Assessore ai lavori pubblici Liotti hanno presentato un piano triennale delle opere pubbliche di circa 105 milioni di euro per il triennio 2012/2014.

Anche qui importanti programmi da realizzare nel breve e medio termine in parte, però, condizionati dai tempi di effettivo accredito da parte della Regione dei 35 milioni delle Royalties ENI.

E dire che a maggio avevamo plaudito al gioco di squadra dei politici crotonesi che avevano trasversalmente ed unanimemente favorito l’approvazione della legge regionale che consentirà agli 8 Comuni della provincia di poter incassare le rispettive somme.

Purtroppo, stamane, consultanto il sito della Stazione Unica Appaltante abbiamo constatato che, per la prima volta, non sono presenti bandi di gara da espletare nei prossimi mesi. Gli uffici della SUA, prontamente contattati, ci hanno confermato che sono solo tre le procedure di gara che nei prossimi 20 giorni dovrebbero essere bandite (Comune di Isola C.R. : Costruzione banchina porto di Isola €. 1.376.000 e Pubblica illuminazione €. 142.000 - Comune di Crotone: Ampliamento cimitero €. 1.152.000).

Non importa se tutto ciò sia la conseguenza di mancanza di fondi o di progettualità da parte delle Pubbliche Amministrazioni, vero è che oggettivamente la situazione è sempre più grave ed impone il massimo impegno da parte di tutti.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI