Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 21 Settembre 2021

Santa Severina - Il trio …

Set 10, 2021 Hits:795 Crotone

Le Colonne d’Oro di Affid…

Ago 02, 2021 Hits:2614 Crotone

Maslow: non sapevo di ess…

Lug 13, 2021 Hits:2189 Crotone

Al Ministro Franceschini …

Lug 05, 2021 Hits:2127 Crotone

A Santa Severina Chopin e…

Giu 25, 2021 Hits:1722 Crotone

Michele Affidato insignit…

Giu 25, 2021 Hits:1349 Crotone

Scaramuzza: concluso un p…

Giu 25, 2021 Hits:1260 Crotone

Scaramuzza: si è svolto a…

Giu 19, 2021 Hits:1512 Crotone

Concerto di Matteo Setti a Le Castella

“Finalmente tocco il sud, in una località meravigliosa, una location magica”. Con queste parole, Matteo Setti annuncia dalle pagine del suo sito ufficile il concerto che si terrà il prossimo 28 luglio alle 21,30 al Castello Aragonese di Le Castella. L’evento è stato organizzato dall’Accademia di Gagliato delle nanoscenze e dall’assessorato alla cultura del comune di Isola Capo Rizzuto, retto da Guglielmo Liò: “Abbiamo fatto diversi incontri, sin dal mese di aprile, per riuscire a portare nel nostro comune un concerto così importante. L’obiettivo è quello di rilanciare la stagione degli spettacoli a Le Castella, che fino a qualche anno fa aveva ospitato protagonisti del calibro di Giovanni Allevi, Paolo Conte e Peter Cincotti. Si riparte adesso con Matteo Setti, magistrale interprete del Notre Dame di Paris di Riccardo Cocciante”. L’artista emiliano, applaudito nel tour mondiale del fortunato musical da più di due milioni e mezzo di persone, ha consolidato la sua fama con il Casanova di Pierre Cardin, una produzione che l’ha portato ancora una volta a calcare le scene dei maggiori teatri del mondo. A Le Castella proporrà grandi successi del rock internazionale e ad alcuni brani inediti tratti dal “Il Domatore d’Aria”, il suo nuovo progetto discografico solista. La serata del 28 luglio, inoltre, assume una valenza culturale che oltrepassa il pur rilevante aspetto musicale. Il concerto, infatti, è inserito nell’ambito di NanoGagliato 2012, un’iniziativa fatta di seminari, workshop e conferenze sulle nanoscienze e le nanotecnologie, nuove e pioneristiche frontiere della medicina. L’Accademia di Gagliato ha organizzato, in quest’estate 2012, la sua quinta conferenza annuale di ricerca. Si tratta di una convention che riunisce i leader delle nanotecnologie provenienti da tutto il mondo, con lo scopo di compiere una riflessione multidisciplinare focalizzata sulla soluzione dei tanti problemi cruciali che la pratica clinica si ritrova oggi di fronte. La conferenza prevede due giorni di seminari di ricerca e sessioni di brainstorming a Gagliato, seguiti da due giorni di discussioni informali a Isola Capo Rizzuto e Le Castella. Il tema che scienziati, medici e imprenditori discuteranno è quello dei progressi più interessanti della nanomedicina nel corso dell'ultimo anno, cercando di esplorare le influenze di questo innovativo settore sul pensiero corrente e sul percorso che la medicina si ritroverà a compiere nel prossimo futuro.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI