Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 15 Ottobre 2021

Zurlo ringrazia chi sta difendendo la Provincia

“Ringrazio quanti, in questo periodo, stanno sostenendo in ogni sede, al mio fianco, la legittima e logica battaglia a difesa dell’esistenza della Provincia di Crotone”. Così si esprime il presidente dell’Ente intermedio Stano Zurlo commentando la seduta del Consiglio regionale nel corso della quale è stato approvato l’ordine del giorno che impegna la Regione ad impugnare dinanzi la Corte Costituzionale, con giudizio in via principale, il più volte menzionato art. 17 nella parte in cui prevede l’accorpamento e/o la soppressione e/o la razionalizzazione delle province e delle loro funzioni. In modo particolare Zurlo ringrazia gli assessori ed i consiglieri regionali del crotonese, i sindaci, i consiglieri provinciali e comunali dei 27 comuni, i sindacati, le rappresentanze sindacali unitarie dei lavoratori, le associazioni di categoria, il mondo produttivo, gli Ordini ed i Collegi professionali. “Tutti –dichiara il presidente Zurlo- hanno dimostrato grande senso di responsabilità e compattezza in questa vicenda, avendo ben compreso le conseguenze negative che si determinerebbero per il crotonese nel caso in cui la provincia venisse soppressa. Il nostro impegno continua senza sosta poiché sono dell’avviso–prosegue Zurlo- che il mantenimento della Provincia di Crotone non sia la tutela delle poltrone degli amministratori ma, semmai, la difesa di una serie di presidi di legalità e democrazia che sono indispensabili per i cittadini in territori marginali come il nostro. A tal proposito in tema di revisione della spesa, ben prima del Governo Monti, l’amministrazione che ho l’onore di presiedere –conclude Zurlo- l’ha praticata e messa in campo con una serie di atti concreti. Ricordo, tra gli altri, risparmi per 4 milioni di euro in tutto ciò che era nella discrezionalità della Giunta”. Il presidente Zurlo comunica che domani, venerdì 20 luglio, sarà a Benevento su invito del presidente Aniello Cimitile unitamente ai presidenti delle Province di: Ascoli Piceno, Asti, Avellino, di Barletta-Andria-Trani, Fermo, Isernia, Latina, Matera, Pescara, Pisa, Teramo, Vibo Valentia. Complessivamente si tratta di territori in cui risiedono circa 3.700.000 cittadini. Zurlo si confronterà con i colleghi degli altri Enti intermedi nel corso di una tavola rotonda sul tema “LE PROVINCE e il DECRETO 95/2012”. Si discuterà dettagliatamente sulle conseguenze del decreto Legge 95/2012 (Spending Review); sull’incostituzionalità dell’art.17 del decreto Legge 95/2012; dello strangolamento economico delle Province; della richiesta di sostegno ai parlamentari di tutela della storia centenaria delle Province,come cardine nelle autonomie locali, come realtà storica e culturale. Da ricordare che la riunione di Benevento segue quella promossa proprio dalla Provincia di Crotone lo scorso 4 luglio a Roma nella sede dell’Upi.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI