Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 21 Giugno 2018

4 pulmini per il Consorzio Provinciale Servizi Sociali

pulmini1

 

Sono stati consegnati ieri mattina 4 nuovi pulmini al Consorzio Provinciale Servizi Sociali di Crotone. La consegna è avvenuta alla presenza dei presidenti della Provincia, Stano Zurlo, e del Co.Pro.S.S. Giuseppe Forciniti. A margine della cerimonia si è tenuta una conferenza stampa alla quale, oltre a Zurlo e Forciniti, hanno partecipato gli assessori Gianfranco Adamo, Gianluca Bruno, Alessandro Carbone, il vice presidente del Consiglio provinciale Raffaele Martino, i consiglieri Gianfranco Grano, Alfonso Proietto, Umberto Lorecchio, di alcuni sindaci dei comuni aderenti al consorzio, il segretario Generale Ernesto Scalise, il capo di Gabinetto Dionisio Gallo, il direttore del Copross Alba Fusto. I nuovi mezzi andranno a sostituire i 3 pulmini utilizzati sino ad oggi che erano ormai obsoleti. I 4 nuovi pulmini verranno utilizzati per il servizio di trasporto dei soggetti socialmente deboli. Si tratta di portatori di handicap, anziani non autosufficienti, soggetti con reddito debole e soggetti privi di sostegno familiare, minori, compreso stranieri e nomadi. Giornalmente sarà possibile ampliare il numero degli utenti riuscendo. Il potenziamento del servizio di trasporto è determinato dal fatto che, dal 2000 ad oggi, sono pervenute numerose richieste di trasporto da parte di anziani, minori disabili, compresi stranieri e nomadi, che non possono essere soddisfatte per carenza di mezzi. L’obiettivo è quello di aumentare almeno del 45% l’utenza che usufruisce del servizio di trasporto dei comuni della Provincia di Crotone, in modo da garantire al maggior numero di cittadini la possibilità di accrescere la propria autonomia e di evitare l’emarginazione. Gli obiettivi specifici del progetto sono: fornire il servizio di trasporto gratuito a quei nuclei familiari che oltre al problema della malattia vivono anche un disagio economico; garantire l’accompagnamento agli utenti che non hanno alcun supporto familiare; ridurre il carico di lavoro ai familiari che nella maggior parte dei casi sono lasciati soli nella gestione del problema; mantenere e potenziare l’integrazione scolastica, formativa, lavorativa; potenziare gli interventi finalizzati ad una fruizione, senza barriere, del territorio; garantire la piena autonomia della mobilità; garantire ai portatori di handicap, ai minori, compreso nomadi e stranieri, privi di risorse proprie, la possibilità di partecipare ad iniziative di loro gradimento. Il potenziamento del servizio di trasporto già in essere, permetterà di fornire prestazioni che, oltre a quelle di carattere socio-sanitario, vanno nella direzione del soddisfacimento di bisogni riguardanti gli aspetti relazionali e di socializzazione. “I pulmini –hanno dichiarato Zurlo e Forciniti- sono stati acquistati avendo ottenuto attraverso il Copross un finanziamento di 150.000 euro attraverso i fondi Piar Contesti Rurali Krotonesi. Il Consorzio Provinciale per i Servizi Sociali è chiamato a dare risposte concrete alle richieste di cittadini, anziani, portatori di handicap, minori, compreso stranieri e nomadi che necessitano di servizi di trasporto specifici per lo svolgimento delle normali funzioni legate alla vita quotidiana. Nonostante le note difficoltà economiche –hanno proseguito- oggi dimostriamo la buona capacità dell’Ente di intercettare fondi mirati a questo tipo di settore. L’Amministrazione provinciale che guido –ha detto il presidente Zurlo- sta dimostrando grande sensibilità verso le fasce deboli della nostra società. Quello di oggi -ha concluso- rappresenta un ulteriore tassello del nostro operato che va nella direzione di guardare ai problemi seri”.

 

 

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI