Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 22 Settembre 2019

“Il mio plauso va ai magistrati della Dda di Brescia che, in tempi celerissimi, assieme alla collaborazione offerta dalla Squadra mobile di Crotone, hanno stroncato, con un ottimo lavoro d’intelligence, una delle più grosse e spietate organizzazioni internazionali dedite al traffico dei clandestini. Si tratta della stessa organizzazione criminale che, nell’ultimo anno, aveva condotto sulle coste del litorale ionico calabrese centinaia di migranti originari dei paesi del Medio Oriente”. Il segretario della Commissione regionale contro il fenomeno della mafia, Salvatore Pacenza (Pdl), esprime tutta la sua soddisfazione per l’avvenuta esecuzione di sette ordinanze di custodia cautelare, emesse dal gip del Tribunale di Brescia, a carico di 6 uomini e una donna, considerati al vertice di una spietata organizzazione criminale dedita al traffico di persone clandestine di nazionalità per lo più curda, iraniana e irakena. Secondo quanto ricostruito nel corso delle indagini, l'organizzazione internazionale aveva il compito di accogliere i clandestini giunti in Calabria attraverso le rotte clandestine aperte dalla Turchia e dalla Grecia. I migranti, dopo gli sbarchi, sarebbero anche transitati all’interno delle strutture del Centro profughi di Sant’Anna di Crotone. Ma una volta tornati in libertà, le stesse persone, sarebbero quindi state condotte dai membri dell’organizzazione in delle "safe house", ossia in delle case sicure situate a Desenzano e a Milano, per poi essere trasferite, a bordo di auto e treni, verso il nord Europa, sottoponendole in tal modo a trattamenti inumani e degradanti. “Lo scorso 9 novembre – prosegue l’onorevole Salvatore Pacenza – avevo già segnalato al sottosegretario all’Interno con delega all’Immigrazione, Alfredo Mantovano, la ‘falla’ apertasi nel sistema di controllo del traffico dei clandestini in Italia, attraverso le rotte provenienti dalla Grecia e dalla Turchia. Ma magistratura inquirente e forze di polizia, com’è evidente dai risultati dell’attività investigativa coordinata dalla Dda bresciana, erano già pronte a sferrare la propria controffensiva nei confronti dell’organizzazione criminale internazionale che aveva posto in essere questa pericolosa e indegna tratta di esseri umani. Ai magistrati e al personale delle Mobili di Crotone e Brescia vadano, per tanto, le più sentite congratulazioni per l’ennesimo risultato portato a termine contro il malaffare e per il rispetto della legalità su suolo italiano”.

3° Giornata di Andata Campionato di Pallavolo 1° Divisione C femminile

Girifalco: Aloise, Burdino, Di Carlo, Fusto, Lamantea, Sergi, Severini, Stranieri, Tallarico, Vitaliano, Zaccone, Cossari libero, All. Vito Vaiti

Pallavolo Crotone: Bartolotta, Calabrò, Cariso, Cordua, Grillone, Sghirrapi, Sorrentino, Spina, All. Alfredo Argirò

Girifalco - Crotone Set 3-0 Parziali 25/13 25/6 25/22

Arbitro: Gaetano di Lamezia T.

 

.

Sconfitta esterna per il Crotone, questa volta a rappresentare i colori rossoblù sono sate le ragazze di Argirò che orfane di Carnè e Precone hanno comunque mantenuto alto il vessillo della squadra.

La partita si presentava già proibitiva per le ragazze capitanate da Sghirrapi, ma era proprio il primo set a dare il coraggio giusto alle ragazze pitagoriche che giocavano punto a punto fino a metà del primo set, poi l’allungo decisivo da parte di Lamantea e compagne che lasciavano al palo il crotone.

Al cambio campo il morale del Crotone è basso, mister Argirò tenta di arginare le manovre offensiva del Girifalco con i muri di Sghirrapi e Caristo, ma con pochi risultati, quando in battuta il Girifalco azzecca 6 ace su 12 turni al servizio si capisce che il set è bello e finito.

Doppio svantaggio da rimontare, impresa impossibile, ma il Crotone vuole cadere con onore e ci mette tutto l’orgoglio di Bartolotta che inserita nel ruolo di alzatrice riesce a dare con sorpresa una continuita di gioco che permette alle difese del Crotone segnare punti e mantenere il divario a pochi punti, sul finire del set il Girifalco dal 24-18 commette un errore grave, considera finita la partita, il Crotone prima accorcia e poi si porta fino al 24-22 mettendo la paura addosso alle giocatrici d Girifalco che devono rimettersi a giocare per chiudere il set e la partita con il punteggio di 25-22.

Mister Argirò: un elogio alle ragazze che hanno interpretato la partita bene, di più non potevamo fare viste le condizioni ma sono comunuqe soddisfatto della prestazione, per noi in questa stagione conta fare esperienze al cospetto di squadra più atttrezzate della nostra per poi magari nel prossimo futuro riuscire anche a centrare la vittoria.

Appuntamento Sabato 29 gennaio ore 18,00 presso la palestra del 4° circolo per la 4° giornata di Andata, tra Starbene Crotone e Curinga.

 

1° divisione Femminile 3° giornata di andata

 

 

 

Squadra

Squadra

Set

 

Classifica

Punti

Curinga

Decollatura

3-0

 

Futura Lamezia

8

Girifalco

Starbene Crotone

3-0

 

Curinga

6

Davoli

Futura Lamezia

1-3

 

Girifalco

6

PGS Soverato

Tiriolo

n.d

 

PGS Soverato

5

Prossimo Turno Sabato 29 Gennaio 2011 ore 18,00

 

Starbene Crotone

2

Starbene Crotone

Curinga

 

 

Decollatura

2

PGS Soverato

Girifalco

 

 

Davoli

1

Futura Lamezia

Tiriolo

 

 

Tiriolo

0

Decollatura

Davoli

 

 

 

 

Pallavolo Crotone: Catalano, Colacino, Lorenti, Montefusco, Muscò, Pettinato, Previtera, Scida, Urso, Visone, All. P. Asteriti

Crotone – Petilia Set 0-3 Parziali 22/25 17/25 17/25

Arbitro: Ruggiero di Cutro

.

La terza giornata di andata è in agrodolce per le baby di Asteriti che pur perdendo in casa contro il Petilia, hanno messo in mostra notevoli progressi tecnici ed una continuita di gioco che ha positivamente impressionato sia il tecnico che il pubblico sulle tribune quasi tutto formato dai genitori delle ragazzine.

La partita inizia con un Petila che pur giocando bene commette una serie di azioni fallose nelle rotazioni che regala qualche punto al Crotone che per la prima volta in questo torneo di trova in vantaggio di 7-4, giusto il tempo di sistemare la formazione petilina da parte dell’allenatrice Elisa Giordano che il punteggio torna in pareggio grazie alle battute della squa squadra che inchioda una ricezione approsimativa; nessuno crede che il crotone possa vincere il set, solo mister Asteriti nel time out invita le ragazze a non commettere errori soprattutto in battuta, purtroppo la tensione dal ventesimo punto in poi attanaglia il Crotone che cede il set 25-22, tra gli applausi del pubblico.

Nella pausa tra un set e l’altro anche le ragazze coscienti di potersela giocare alla pari entrano in campo galvanizzate dalla prestazione, Previtera continua a non sbagliare battute ed essere positiva anche in ricezione, la regia di Urso e perfetta, senza falli e molto precisa, così che il Crotone sigla i punti della prima metà del set, nelle rotazioni con Lorenti in regia in prima linea le cose si complicano anche perché dall’altra parte il Petilia evita di rischiare le schiacciate e piazza palloni nelle difesa sguarnita del Crotone che patisce anche nel secondo set.

Il terzo set si gioca in copia del secondo, mister Asteriti da modo a tutte le atlete di giocare e fare esperienza, entra Montefusco per Colacino buona la sua prova e successivamente alterna Pettinato con Scida, i risultati sono positivi, le azioni sono ben imbastite e concluse quasi tutte con una schiacciata, purtroppo ancora non è tempo per vincere per le ragazzine terribili del Crotone che vedono sfumare alla prossima gara la possibilità di conquistare il loro primo set.

Mister Asteriti: partita bella tra due squadre simili, il Petilia vanta un organico più esperto del Crotone anche se sono al loro primo campionato ufficiale, nella mia squadra devo sottolineare come la più grande abbia 13 anni e che molte hanno solo qualche mese di pallavolo sulle spalle, adesso pensiamo alla prossima trasferta di Catanzaro contro la capolista e corazzata Ludens, sabato ore 16,00.

 

1° divisione Femminile 3° giornata di andata

 

 

 

Squadra

Squadra

Set

 

Classifica

Punti

Starbene Crotone

Petilia

0-3

 

Ludens CZ

9

Stella Az Cz

Mesoraca

3-1

 

Pianopoli

6

Pianopoli

Fidelis Cirò M.

n.d

 

Fidelis Cirò M.

6

CZ Lido

Ludens Cz

1-3

 

Stella Azzurra CZ

6

Prossimo Turno Sabato 29 Gennaio 2011 ore 16,00

 

CZ Lido

3

Mesoraca

CZ Lido

 

 

Petilia Volley

3

Petilia

Pianopoli

 

 

Starbene Crotone

0

Ludens CZ

Starbene Crotone

 

 

Mesoraca

0

Fidelis Cirò M.

Stella Az. CZ

 

 

 

 

 

 

Nella nottata odierna, nel corso delle operazioni di P.G. della Questura di Vibo Valentia nei confronti di 39 adepti interessati ad Ordinanze di Custodia Cautelare della D.D.A. di Catanzaro, per associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti operante prevalentemente sui territori di Vibo Valentia, ma anche nelle province di Catanzaro, Firenze e Crotone, personale questa Squadra Mobile ha tratto in arresto il cirotano ADORISIO Menno Nicodemo, classe 1965.

 

Nella medesima operazione risulta coinvolto altro anziano cirotano LA PIETRA Giuseppe, classe 1937, attualmente residente a Pizzo Calabro.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI