Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 29 Maggio 2020

Zero contagi a Crotone, P…

Mag 27, 2020 Hits:127 Crotone

La Lega di Crotone unita …

Mag 25, 2020 Hits:194 Crotone

Lega Giovani: La mafia pu…

Mag 23, 2020 Hits:271 Crotone

Isola Capo Rizzuto - Gior…

Mag 23, 2020 Hits:263 Crotone

Tre anni fa il gemellaggi…

Mag 19, 2020 Hits:454 Crotone

Antica Kroton, la Lega in…

Mag 16, 2020 Hits:500 Crotone

Crotone in fiore

Mag 05, 2020 Hits:703 Crotone

Isola Capo Rizzuto - Il C…

Apr 08, 2020 Hits:1203 Crotone

Il presidente Scopelliti, nel corso di una conferenza stampa sulla mobilità regionale tenuta a Cosenza , ha annunciato che il progetto di infrastrutturazione ferroviaria tipo metropolitana leggera riguarderà tutte la provincia calabrese. Quindi anche Crotone sarà compresa in un piano che tende ad indurre coesione territoriale ed a rimuovere datate condizioni di isolamento di vaste aree della Calabria, prima tra queste esattamente la nostra provincia. Ed in effetti su proposta dello stesso governatore degli assessori Mancini e Gentile sarebbe stata approvata, in Giunta regionale, la rimodulazione del piano finanziario del settore “reti e collegamenti per la mobilità regionale “ del por Calabria 2077/2013 e del por Calabria fas 2007/2013”. Se confermata, questa è una notizia particolarmente significativa per il nostro territorio ed avverto l’obbligo di esprimere al Presidente Scopelliti e segnatamente, all’assessore Mancini tutta la mia personale gratitudine per la tempestività con la quale è stata recepita la mia richiesta di includere la provincia crotonese nel novero dei suddetti interventi. Si tratta altresì, della conferma dell’ utilità di un metodo, quello della coesione istituzionale, su cui fondare la tutela del territorio, tutto ancora da valorizzare anche circa altre emergenze che tristemente lo caratterizzano, deprimendone sacrosante aspettative di sviluppo. Sembrano sul punto di essere quantomeno riconosciuti autentici diritti della nostra provincia:  enoteca regionale ed ora la predisposizione di un vitale intervento infrastrutturale. Sono risultati tutti da verificare anche simbolicamente significativi, e per i quali proseguire un impegno incalzante e costruttivo al quale penso di non essermi mai sottratto. Alla luce delle risposte ottenute determinate motivazioni politiche trovano ulteriore alimento e possono acquistare inedita fecondità per il nostro territorio.

Emilio De Masi

Italia dei Valori

NUOVA GIUNTA 018

 

Nel pomeriggio di oggi, il presidente della Provincia Stano Zurlo, a margine della seduta di giunta ha assegnato con proprio decreto (n.4/2011) le deleghe ai nuovi sette assessori.

 

Cognome e nome

Funzioni delegate

PRATI Ubaldo

Vice-Presidente

 

Ambiente – AMP – Energia e risorse idriche - Polizia Provinciale – Politiche sanitarie

 

ADAMO Giovanni Francesco Assessore

 

Personale –Bilancio, finanze e tributi- programmazione-  Società partecipate.

 

BOTTARO Maria Adele Assessore

 

Rapporti con la Regione Calabria- Politiche sociali- Pari Opportunità - assistenza e volontariato;

 

LENTINI Giovanni

Assessore

 

Pubblica Istruzione -  Università - Cultura e beni culturali - Turismo e marketing territoriale;

 

LEOTTA Antonio

Assessore

 

Urbanistica (Pianificazione territoriale) - Edilizia scolastica - Impiantistica sportiva –Commercio - Trasporti

 

PRATICO’ Marcello

Assessore

 

Lavori pubblici (Viabilità ed infrastrutture)

 

SPATARO Domenico

Assessore

 

Caccia e Pesca; Attività economiche e produttive   Promozione e valorizzazione dei prodotti tipici.

 

Permangono nelle competenze del presidente tutte le materie non attribuite con il presente decreto. “Da parte di tutti gli assessori ho notato da subito grande entusiasmo -dichiara il presidente dell’Ente intermedio- e la volontà di lavorare assieme. In ogni assessore ho riscontrato il giusto equilibrio ed una positiva energia. Doti queste di grande valore che –conclude Stano Zurlo-  saranno indirizzata alla politica del fare”.

 

Nella giornata di ieri personale della Polizia di Stato - Questura di Crotone, a seguito dell’attività di controllo ed accertamento presso un circolo privato di questo capoluogo (nel corso della quale venivano riscontrate una serie di irregolarità, conclusasi con l’elevazione di sanzioni amministrative per un valore complessivo di euro 2.064,00 e successiva emissione dell’ordinanza sindacale che imponeva l’immediata cessazione delle attività), ha deferito all’Autorità Giudiziaria C.F., classe 1946, presidente pro-tempore del menzionato Circolo Privato per la mancata osservanza dei provvedimenti dell’autorità.

Infatti C.F. a seguito di un controllo Amministrativo veniva sorpreso a svolgere attività di Sala Giochi e somministrazione di alimenti e bevande, nonostante il divieto imposto con ordinanza del Sindaco di Crotone.

Il personale operante procedeva pertanto al sequestro del locale ed al deferimento all’A.G.

E’ tutto pronto per la festa di Carnevale. Questo anno l’associazione Amici del tedesco organizza l’evento insieme all’associazione Castelfiaba. In programma ci sono due appuntamenti. Il primo la mattina di sabato 5 marzo, alle ore 09.30 presso piazza Campo, a Santa Severina. Il secondo in piazza Mercato, a fianco piazza Pitagora, a Crotone, domenica 6 marzo, alle ore 11.00. Per vincere la gara di carnevale basterà avere un po’ di fantasia e seguire il regolamento. Per le categorie baby, alunni elementari e medie, i vestiti si dovranno richiamare ai personaggi delle fiabe dei fratelli Grimm, per es. Cappuccetto Rosso, Cenerentola, Biancaneve, Raperonzolo, i sette nani, il Principe, il Lupo ecc. Per la categoria scuole superiori ed adulti i partecipanti dovranno inventarsi un vestito che si ispira alla figura di Albert Einstein. Numerose le adesioni. Sarà di sicuro una bella festa ed un carnevale molto originale. I partecipanti saranno invitati a sfilare davanti al pubblico ed alla giuria che valuterà i vestiti più originali. In palio numerosi premi.  Musica, animazione e giochi allieteranno la competizione. In programma, nel finale anche un simpatico “Gran ballo della mela”. Naturalmente la competizione è aperta a chiunque voglia partecipare. Per iscriversi basta presentarsi all’evento. Ulteriori info è possibile reperirle nei seguenti siti: www.castelfiaba.itwww.amicideltedesco.eu.

L’Assessore Regionale alle Attività Produttive Antonio Caridi ha commentato positivamente i rilevanti riscontri ottenuti dall’orafo crotonese Michele Affidato, protagonista, nell’ambito del Festival di Sanremo, della serata dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia. L’artista calabrese è stato inoltre autore del premio speciale conferito alla canzone prescelta quale la più bella della storia della musica italiana. Una circostanza che ha offerto un impatto mediatico ineguagliabile grazie agli ascolti garantiti dalle serate del Festival.
“Si tratta – ha detto l’Assessore Caridi - di un premio meritato, il giusto tributo ad un vero artista che ha trovato nel prestigioso palcoscenico sanremese adeguata collocazione per promuovere l’arte orafa calabrese, ormai assurta a livelli consoni alla sua qualità. E’ stato così possibile gratificare il maestro Affidato per la pregevole opera ma altresì è stata posta in chiara evidenza la crescita esponenziale dell’arte orafa calabrese che costituisce un’eccellenza nel panorama delle enormi risorse di cui è dotata la Calabria”.
“In questo senso – ha aggiunto Caridi - va tenuto in considerazione che l’artigianato artistico e di qualità oggi rappresenta una delle carte vincenti sulle quali la nostra Regione può puntare per una rinascita economica e sociale ma anche per affermarsi convenientemente su tutti i mercati del mondo. Quindi un’opportunità importante, da valorizzare adeguatamente, come sta facendo l’Assessorato alle Attività Produttive con una serie di iniziative finalizzate a promuovere e valorizzare le eccellenze calabresi. In questo contesto l’arte orafa svolge una funzione rilevante, insieme ai ceramisti, artigiani del legno, del vetro, del ferro ed è ormai una realtà affermata a livello internazionale”.
Anche per questo l’Assessore Caridi “ritiene importante il successo riscosso da Michele Affidato, che intanto costituisce un esempio per tantissimi giovani artisti, da condividere con tutti quegli artigiani capaci e silenti che sono i veri interpreti della cultura, della storia, delle tradizioni di una civiltà millenaria come quella calabrese”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI