Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 13 Luglio 2020

Cariati - Bandiera blu 2012, conquista condivisa

La Bandiera Blu 2012 è importante la Città tutta. Soprattutto in questo momento di grande difficoltà economica nazionale. Si registrano, infatti, delle flessioni anche in termini di flussi turistici.  Questo confermato riconoscimento darà a tutti noi un'opportunità in più. È necessario evitare ogni polemica, quando si parla di riconoscimenti alla comunità. I cittadini sono ormai attenti all'ambiente e al mare come risorsa. Il turista è molto esigente. Avere a Cariati la Bandiera Blu per la quarta volta consecutiva ci pone, oggettivamente, all'attenzione regionale e nazionale. L’auspicio che condividiamo è che questo traguardo possa contribuire a frenare anche i trend negativi previsti per la stagione imminente. Tuttavia, lo sforzo sul quale concentrarsi adesso è quello di evitare disfunzioni nel corso dell’estate. Non c'è cosa peggiore che polemizzare su un successo comune. Polemizziamo sulle cose negative. Evitiamo di farlo su quelle positive e che appartengono a tutti.

 

È quanto ha dichiarato ieri (lunedì 14 maggio) Alfonso COSENTINO presidente della sezione Turismo di Confindustria Cosenza, nel corso dei festeggiamenti della Bandiera Blu 2012 riconosciuta a Cariati per la 4° volta consecutiva.

 

Come da tradizione ormai consolidata, amministratori, cittadini e associazioni hanno aspettato l'arrivo da Roma del sindaco Filippo SERO e dell'assessore all'ambiente Sergio SALVATI, per condividere e brindare insieme al successo ottenuto anche quest'anno.

 

È un riconoscimento importante – ha detto SERO – soprattutto quest'anno. Arriva, infatti, in un momento di forte crisi, un momento in cui c'è necessità di segnali positivi. Il brand Bandiera Blu è di qualità e sollecita tutti in un settore vitale per la nostra comunità, come quello dei turismi. Dai dati regionali diffusi e verificati abbiamo riscontrato che, dal 2008, anno in cui ancora non avevamo il vessillo, al 2011, c'è stato un incremento di presenze turistiche del 55%. Abbiamo avuto – precisa il Sindaco – un aumento graduale, dalle 58 mila presenze del 2008 alle 67 mila del 2009, dalle 78 mila nel 2010 alle più di 91 mila presenze nel 2011. La Bandiera Blu può e deve diventare –ha proseguito – oltre che simbolo di garanzia e qualità dei servizi, anche uno speciale simbolo di pace. Si accendono troppi conflitti su questo conseguimento che invece dovrebbe unire. La Bandiera Blu – ha concluso SERO – è basata su controlli molto rigidi e non solo sulla compilazione delle carte – come qualcuno sostiene. I problemi ci sono, non li abbiamo mai nascosto. Ma averne consapevolezza per affrontarli e risolverli insieme, fa la differenza tra chi ama e non questa Città e le sue ambizioni.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI