Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 07 Marzo 2021

Cassano Ionio - Bagno di folla per la prima uscita di Giovanni Papasso

DSC02705

 

“Con il cuore in mano datemi fiducia e vi prometto che non la tradirò per il bene di tutta Cassano allo Ionio”. Con queste parole si è presentato ufficialmente stamani, nel corso di una apposita conferenza stampa, il candidato a Sindaco di Cassano allo Ionio per il centrosinistra unito, Giovanni Papasso. L’incontro con i media e non solo, in un clima di grande entusiasmo, visto che forte è stata la partecipazione anche di gente comune, giovani e meno giovani, operai ed imprenditori, professionisti ed impiegati, si è svolto   presso il Bar Cafè Manhattan, in via Giovanni Amendola. I rappresentanti dei partiti e movimenti che fanno parte della coalizione, ovvero Partito Socialista Italiano, Partito Socialdemocratico Italiano, Pd, Sinistra Ecologia e Libertà, Italia dei Valori, le liste civiche “Per Amore di Cassano” e “Movimento per …”, e l’Associazione “Il Pentagono”,  si sono seduti uno a fianco all’altro, testimonianza di un fatto storico a Cassano: la ritrovata unità attorno a Gianni Papasso dopo anni di divisioni. A suggellare questo momento: “Unità vera e non di facciata, frutto di un confronto serio ed anche travagliato, in cui davvero ci siamo ritrovati anche a livello umano, oltre che politico”, ha tenuto a dire Papasso, anche i rappresentanti provinciali e regionali degli stessi partiti che formano la coalizione di centrosinistra a Cassano allo Ionio. Presenti, infatti, anche Franco Pacenza per il Pd; per l’IDV presenti Emilio De Bartolo, vicesindaco di Rende, e Mario Caligiuri, assessore provinciale; per il Partito Socialista Italiano hanno preso parte alla manifestazione il dirigente Franz Caruso e Leonardo Trento, assessore provinciale; Infine per Sel presenti i dirigenti regionali Mario Melfi e Giuseppe Carrozza. Un vero e proprio bagno di fallo per la prima uscita di Giovanni Papasso quale candidato a Sindaco per il centrosinistra, dunque. L’incontro è stato aperto da un saluto che lo stesso Gianni Papasso ha voluto rivolgere ad “un figlio di Cassano allo Ionio di ritorno dall’Afghanistan, Giuseppe Fasanella, impegnato in questi mesi in missione di pace e per diffondere i valori del vivere civile e sereno in un paese distrutto dalla guerra e dalle lotte di potere. “IL suo esempio deve guidarci nella volontà di diffondere questi stessi ideali del vivere civile e sereno, del rispetto per gli altri e della pace anche in tutto il nostro territorio comunale. Infatti questa campagna elettorale da parte nostra – ha affermato Giovanni Papasso – sarà tutta condotta all’insegna della sobrietà, della distensione, senza inutili attacchi personali. I nostri avversari sono solo avversari politici, da un punto di vista umano sono tutti rispettabili e brave persone. Vogliamo confrontarci con loro solo politicamente e non sul piano personale. Attueremo con un confronto politico sui problemi della città per il bene di tutto il nostro territorio”. Rilancio e attività per lo sviluppo di Cassano, queste sono state le frasi che Gianni Papasso ha ripetuto più volte nel discorso di presentazione del proprio programma: “La situazione odierna ci presenta una fotografia di Cassano sbiadita, noi puntiamo invece a renderla più nitida”. Un programma, quello esposto da Giovanni Papasso che passa necessariamente “Attraverso il coinvolgimento dei giovani. Puntiamo a rinnovare e rilanciare Cassano allo Ionio favorendo maggiori opportunità per i nuovi talenti di Cassano, i quali troveranno il giusto coinvolgimento sulla base del merito e non per raccomandazione. Nel nostro programma politico, infatti, la raccomandazione non esiste e sarà bandita. Ciò - ha sottolineato Giovanni Papasso - in oltre un ora di appassionato discorso, segno tangibile della passione del politico verso la sua città, perché ci impegniamo a governare Cassano e lavorare al suo servizio all’insegna della trasparenza, moralità ed onestà. il Comune deve essere una vera e propria campana di vetro. Un impegno quello del centrosinistra e di papasso a cassano che mira anche a “Progetti occupazionali seri, da attuare attraverso idee mirate per far lavorare i giovani disoccupati, stabilizzare i lavoratori precari del comune di cassano allo Ionio, da anni lasciati ai margini e spesso ignorati. Un apolitica occupazionale nuova che passa anche attraverso l’aggiornamento dei dipendenti comunali”. Sostegno al lavoro dunque, ma anche sostegno sociale, infatti, Gianni Papasso ha lanciato un’idea nuova: “ Con la collaborazione della Chiesa e delle Istituzioni e forze sociali tutte si potrebbe istituire un fondo sociale per intervenire a sostegno delle persone più disagiate e lasciate ai margini della società cassanese”. un progetto che ha anche l’altro fine di contribuire ad affermare la legalità e la pacifica convivenza nel cassanese. “L’affermazione della legalità passa anche attraverso la crescita culturale di una collettività, ragion per cui attueremo politiche utili in tal senso ed occasioni di sviluppo serio, come potrebbe essere l’istituzione dell’Università della Terza Età”. Un fatto importante ha tenuto a ribadire più volte Gianni Papasso nella sua presentazione: “Il rilancio di Cassano allo Ionio passa necessariamente attraverso il rilancio di Sibari. Sibari nel nostro programma è centrale, oggi abbandonata a se stessa dovrà divenire Sito Mondiale della Cultura e Siro Europeo del Turismo e del

 

Benessere. Nel far ciò abbiamo in mente sicuramente l’idea di rilanciare innanzitutto Marina di Sibari, nata come perla del turismo nell’Alto jonio e in questi ultimi anni trasformata in un non luogo. Restituiremo a Marina di Sibari il valore di un tempo, così come ai Laghi di Sibari, la Venezia del Sud, che puntiamo a rivalorizzare tenendo il Canale degli Stombi aperto tutto l’anno”. Nel programma di Papasso e del Centrosinistra anche la problematica infrastrutturale: “Cassano allo Ionio oggi è completamente isolata e con essa tutta la sibaritide. Noi vogliamo ora che diventi baricentrica per tutto il territorio della Sibaritide e Pollino, ecco perché ci batteremo per avere finalmente l’Aeroporto della Sibaritide ma anche strade di collegamento efficienti, rapide e moderne: come la strada di collegamento tra Cassano – Sibaritide ed il Pollino, poiché Sibari dovrà essere capitale del turismo culturale e balneare ma Castrovillari ha tutte le carte in regola a che diventi capitale del turismo montano. così come abbiamo necessità, e ci batteremo in tal senso ad avere una strada di collegamento veloce tra Sibari e Cosenza”. Attenzione particolare anche all’ambiente: “Si a programmi e politica di tutela del territorio per dire no alla svendita dello stesso per un pugno di euro favorendo la creazione di pericolose discariche, sì invece alla raccolta differenziata da attuarsi porta a porta con il coinvolgimento diretto dei cittadini”. Insomma un programma vasto e dettagliato che non tralascia neppure la giusta voglia dei cittadini di partecipare attivamente alla vita amministrativa del vasto territorio: “Nei primi sei mesi della nostra consiliatura istituiremo il consiglio di quartiere speciale per Sibari, affinchè i sibariti non si sentano più isolati dalla vita amministrativa a Cassano e portino alla nostra attenzione i loro reali bisogni ed esigenze. Così come promuoveremo le consulte ed i consigli di quartiere in tutte le realtà locali. Noi miriamo, infatti a risvegliare le coscienze, ad attuare la vera rivoluzione culturale, non a parole, come in questi anni, ma partendo da un progetto di rilancio vero – ha concluso Giovanni Papasso”. Un discorso accorato che alla fine ha trovato tutti d’accordo. Il centrosinistra unito ha lanciato così la sua sfida, una sfida che da qui ai primi 6-7 maggio si combatterà sui programmi e sugli obiettivi da raggiungere per Cassano allo Ionio. Prossima uscita pubblica della coalizione nella prossima settimana con la presentazione delle liste e dei candidati che sostengono Gianni Papasso a sindaco.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI