Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 19 Gennaio 2020

San Marco Argentano - La lettera del sindaco ha sortito i suoi effetti

Ha sortito grande interesse la lettera inviata dal sindaco di San Marco Argentano, Alberto Termine, e dall’assessore al bilancio, Federico Bruno, alle più alte autorità dello Stato italiano in merito all’astrusità esistente tra rispetto del Patto di Stabilità e taglio indistinto delle risorse erariali. Questo, infatti, è quanto si verifica anche nei confronti di chi, come il Comune di San Marco Argentano, si dimostra virtuoso. Nella missiva, proprio in virtù del tanto decantato federalismo e dell’invocata meritocrazia, gli amministratori richiedono un diverso trattamento nella distribuzione dei tagli effettuati nell’ultima Finanziaria dal Governo nazionale. Da Roma, e più precisamente dal Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica, giunge notizia che la sollecitazione è al vaglio del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Intanto, anche l’ex sindaco del comune normanno, Mario Scarpelli, oggi presidente onorario dell’Accademia di Cultura Mediterranea “V. Selvaggi” di Roma, si è congratulato con l’attuale amministrazione per il brillante risultato e per la giusta istanza contenuta nella lettera inviata al ministro Giulio Tremonti. Peraltro, il responsabile delle Finanze dello Stato è socio onorario dell’Accademia e per questo riceverà un sollecito diretto dal suo presidente Scarpelli. “Come amministratori – si legge nella nota del sindaco Termine – ci auguriamo che quanto sollevato possa modificare i parametri di valutazione da parte dei nostri governanti, perché è necessario dimostrare ai cittadini italiani che i comportamenti virtuosi degli enti locali stabiliscono effetti positivi nella distribuzione delle risorse dello Stato”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI