Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 06 Agosto 2020

I giovani imprenditori discutono di internazionalizzazione

da sx Salerno, Quaglio, Filice, gaglioti e Branda

Si è discusso di internazionalizzazione delle imprese calabresi all’Assemblea del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Cosenza, dei mercati più appetibili, dello sviluppo delle economie emergenti e del ruolo che hanno gli investitori o business angels nel favorire l’export delle piccole e medie imprese.

 

Nell’introdurre i lavori il Direttore degli Industriali cosentini Rosario Branda ha commentato le recenti previsioni del Centro Studi di Viale dell’Astronomia secondo cui <<la fine della recessione non è dietro l’angolo, il commercio mondiale sta registrando un brusco rallentamento con gli scambi che torneranno ad intensificarsi a partire dalla seconda metà del 2012, mettendo a segno un +6,9% medio nel 2013, soprattutto grazie ai mercati emergenti. La dinamica dell’Eurozona – continua Branda- sta facendo registrare un arretramento, cominciato nel quarto trimestre 2011, che si esaurirà a metà del 2012, coinvolgendo tutte le economie, rimanendo più contenuto in Francia e soprattutto in Germania. Per il centro Studi di Confindustria la ripartenza dal terzo trimestre consentirà di avere un incremento del PIL dell’1,1% nel 2013>>.

 

Il Presidente dei Giovani Imprenditori cosentini Paolo Filice ha spiegato le ragioni che hanno indotto il Gruppo a scegliere l’internazionalizzazione come tema dell’assemblea annuale, sottolineando come gli imprenditori abbiano necessità di poter contare su politiche che favoriscano la crescita e l'export. <<Non possiamo permetterci di sperperare risorse e di essere disorientati da azioni diverse che non prevedano un coordinamento. Potrebbe essere utile, invece, prevedere momenti di confronto con le aziende che intendano concretamente affacciarsi sul mercato estero e gli interlocutori istituzionali e gli investitori. In tal senso stiamo lavorando con i Giovani di Confindustria – conclude il Presidente Filice – ad un progetto nazionale che guardi però ai contesti territoriali ed ai sistemi produttivi presenti>>.

 

Il Presidente della Camera di Commercio Giuseppe Gaglioti ha illustrato le iniziative che l’ente camerale ha messo in piedi per aiutare le aziende locali, in gran parte di piccole dimensioni e, quindi, non strutturate a sufficienza per reggere la concorrenza, in un mercato sempre più globalizzato, ed entrare nei contesti internazionali. <<Fiere, incontri di business tra operatori in mercati selezionati, eventi di promozione del territorio – sottolinea il Presidente Gaglioti - sono tra le principali azioni che la Camera ha inteso concertare con gli operatori della provincia dopo verifiche e studi accurati sui settori e paesi>>.

 

L’Assemblea dei Giovani Industriali, realizzata grazie al sostegno della Banca Popolare del Mezzogiorno, ha registrato l’interessante testimonianza dell’imprenditore Nereo Salerno, Senior Account Export della Alupack Srl. di San Marco Argentano che in Polonia, a Katowice, ha aperto uno stabilimento specializzato nella produzione di contenitori alimentari destinati al mercato polacco e dei paesi limitrofi. <<La scelta da parte del Gruppo che rappresento – ha commentato il giovane imprenditore Nereo Salerno - di localizzarci in un paese dell’Est europeo è stata dettata soprattutto dai vantaggi logistici e dalla necessità di essere più vicino a mercati emergenti e di interesse per la grande distribuzione>>.

 

Domenico Quaglio, Presidente nazionale dell’Associazione Bridge To Italy, nata a Los Angeles nel 2007 ed in Italia, precisamente a Cosenza, nel 2010, ha sottolineato come <<lo scopo dell’Associazione sia quello di far incontrare le aziende, in particolare ad alto contenuto tecnologico, con i venture capital o business angels statunitensi, creando opportunità ed accrescendo le abilità manageriali dei giovani imprenditori>>. Un evento particolarmente significativo che organizza Bridge To Italy è il Premio internazionale “Cervelli in movimento”, vinto per il 2011 da un’idea imprenditoriale del cosentino Marco Castriota che concerne un prodotto per il risparmio energetico.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI