Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 27 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:981 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1540 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1063 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1765 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2526 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2028 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2019 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1970 Crotone

Saracena - Moscato passito Saracena: tre bicchieri

I prestigiosi ed ambiti “Tre Bicchieri” per il celeberrimo MOSCATO PASSITO delle Cantine VIOLA, di SARACENA. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Roma, SABATO 22 presso l'Auditorium Massimiliano Massimo. Per il quarto anno consecutivo, il miglior vino dolce d'Italia ha ottenuto l'importante riconoscimento dalla GUIDA VINI D'ITALIA 2012 del GAMBERO ROSSO. Il pluripremiato e storico MOSCATO DI SARACENA rappresenta ormai il prodotto simbolo del terroir, dell’identità e delle vocazioni turistiche del Pollino.

Quest’ultimo riconoscimento, arriva dopo quello di miglior vino dolce dell'anno Gambero Rosso 2009, 3 Bicchieri del Gambero Rosso 2009 e 2010, 5 Grappoli della GUIDA DUEMILAVINI 2008, 2009 e 2010 Ais Bibenda.

 

Il Moscato Passito, prodotto a Saracena è, a tutti gli effetti, un unicum nel suo genere in Italia e nel Sud Europa. Un prodotto di eccellenza che rappresenta un motivo d’orgoglio per tutta la Calabria e non solo. Già da tempo ha varcato i confini nazionali. Ad attestarlo è il riconoscimento venuto da Londra: il Premio “SILVER 2011” tributato dall'international wine&spirit competition.

 

Quello delle cantine VIOLA, è un vino dolce raffinato e unico che si produce da secoli solo a Saracena con un procedimento antichissimo e prevede la vinificazione separata dell'uva moscato, ottenuta dal vitigno autoctono e da altre uve. Proprio il tipo di vinificazione, lo distingue da tutti gli altri passiti.

 

Recuperato dalla famiglia VIOLA, in particolar modo da Luigi, padre di Roberto, Alessandro e Claudio che hanno fatto del prodotto un vero e proprio brand, territoriale e identitario, di qualità ed ormai diffusamente riconosciuto. Oltre il POLLINO.

 

La piccola azienda, a condizione familiare, inizia la storia commerciale nel 1999 quando, il Moscato veniva citato dal Gambero Rosso nel “Girone dei golosi”. Nel 2002, veniva inserito nell'Atlante dei prodotti tipici dei parchi nazionali dello Slow Food, con l'assegnazione della chiocciolina d'oro, simbolo di eccellenza. È stato, questo, il primo passo per l’avvio del presidio per il Moscato (Slow Food), per salvaguardare e valorizzare prodotti eccellenti che rischiano l'estinzione. Siamo nel 2004, anno in cui il Golosario di Paolo MASSOBRIO e Marco GATTI, premia il Moscato 2001 come “Top Hundred – I Migliori 100 Vini” all'Expo dei Sapori alla Fiera di Milano. Nel 2009 è l'anno della consacrazione del Tre Bicchieri del Gambero Rosso, con l'aggiunta anche del premio “Miglior Vino dolce dell'anno”. Sono anche altri i riconoscimenti di Slow Food per la Cantine VIOLA. Tra questi, l'inserimento nella categoria di Vino Slow e della guida Buoni d'Italia che, lo inserisce tra i vini da non perdere

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI