Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 04 Agosto 2020

Corigliano - Allarme igienico sanitario

Emergenza rifiuti, nonostante la difficilissima situazione generale che ha interessato, in questa estate ormai agli sgoccioli, in termini di disagi gravi ed evidenti, tutti i territori della Calabria, a Corigliano, la più grande e popolosa città della Sibaritide, siamo riusciti a garantire, fino ad oggi, un servizio efficiente e regolare. Purtroppo, la situazione rischia adesso di diventare ingovernabile per l’aggravarsi complessivo della questione rifiuti nell’intera regione.

Tutta la stagione estiva ha visto la ECOROSS fronteggiare l’emergenza rifiuti nella città di Corigliano. Nonostante le limitazioni dell’impianto di Bucita si è riusciti a contenere danni e disagi, soprattutto in termine di decoro e di immagine. Ciò è stato possibile grazie all’organizzazione aziendale e all’abnegazione dei responsabili del servizio, nonché all’impegno di tutti i collaboratori del cantiere di Corigliano.

 

Abbiamo adoperato il doppio degli automezzi, costretti, tuttavia, a giacere pieni di rifiuti, in coda per poter scaricare, quando andava bene, dopo intere giornate.

 

I nostri collaboratori sono stati costretti a lavorare anche in difficilissimi orari di punta a causa delle elevate temperature di queste ultime settimane di agosto.

 

A poco o nulla è servita l’ordinanza dell’ufficio del Commissario regionale emergenza ambientale a dirottare 15 misere tonnellate alla discarica di Pianopoli, se si pensa che nel periodo di punta, Corigliano è arrivata a produrre 100 tonnellate al giorno, pur potendone conferire, nell’impianto di Bucita, al massimo il 40%.

 

Nonostante tutte queste difficoltà la ECOROSS è riuscita a limitare i disservizi che, nella stagione estiva, potevano trasformare Corigliano in una enorme pattumiera, mentre si è assistito a numerose ed importanti città calabresi letteralmente invase fai rifiuti per strada.

 

Oggi, nonostante l’ininterrotto impegno aziendale siamo di fronte al rischio di un vero e proprio allarme igienico-sanitario, rispetto al quale tutto il nostro impegno può poco, atteso che le conseguenze in atto e che potrebbero manifestarsi nei prossimi giorni derivano da una emergenza rifiuti ormai decennale.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI