Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 24 Gennaio 2022

A Oriolo risate dsi qualità

!cid_C4C4CE4A-4B48-4DD5-9BC0-2B7227385282

 

 

Un quintetto di artisti di grande qualità e che preannuncia una estate tutta da ridere. La

XIV rassegna teatrale comunale “Teatro La Portella” di Oriolo, che partirà ufficialmente il prossimo 7 agosto, ha sciolto le riserve e presentato ufficialmente il suo cartellone artistico nella splendida location del Castello di Oriolo nel corso della conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio. Cinque spettacoli per cinque grandi nomi del teatro comico contemporaneo. Da Marco Marzocca, l’uomo del teatro italiano dai mille volti, uno su tutti il riuscitissimo domestico Ariel, a Corrado Tedeschi, indimenticato presentatore tv e primo attore del Teatro Parenti di Milano, passando per I Ditelo Voi, terzetto spumeggiante di Colorado Cafè, e il duo tutto al femminile Emanuela Grimalda e Paola Minaccioni, fino a Paolo Caiazzo, brillante comico napoletano. Un cartellone di grande appeal per pubblico di casa e turisti della riviera ionica calabrese e della vicina Basilicata che ogni anno affollano il Teatro “La Portella” incastonato nella splendida natura del comune guidato dal sindaco, Francesco Colotta. Una stagione teatrale «che inaugura anche la proficua collaborazione con l’associazione culturale Novecento di Castrovillari – ha dichiarato l’assessore comunale al turismo e spettacolo, Giorgio Battarino – che ci consente di ottimizzare i costi senza tralasciare la qualità sulla quale puntiamo per attrarre nel nostro comune turisti e appassionati del genere teatrale e per promuovere le bellezze della nostra cittadina».

La stagione teatrale, realizzata attraverso l’assessorato al turismo e spettacolo è ormai un appuntamento consolidato che in quest’annata si è avvalso della collaborazione dell’Associazione culturale Novecento, presieduta da Luisa Giannotti, e della direzione artistica di Benedetto Castriota, già apprezzato direttore della stagione teatrale del comune di Castrovillari.

 

IL PROGRAMMA

Si parte il 7 agosto con lo spettacolo di Emanuela Grimalda e Paola MinaccioniInfinite o sfinite?”. Le due apprezzate protagoniste della fiction Rai “Un medico in famiglia 7” per la prima volta insieme sul palcoscenico raccontano un mondo pieno di donne uscite dalla vita di tutti i giorni. Donne esagerate, che fanno troppo, di tutto, che cercano di fare miracoli e spesso ci riescono. Uno spettacolo esilarante e moderno in cui non solo il futuro è donna, ma Dio è una signora di mezza età, che come ogni Signora di classe si chiede «Se il Diavolo veste Prada, Dio cosa si deve mettere?». Notte di San Lorenzo con I ditelo voi, che il 10 agosto portano in scena “Che grandi figli di Befana” in cui creatività, surrealismo e improvvisazione sono gli ingredienti di base di una serata tutta da scoprire e da ridere. Si prosegue il 14 agosto con Marco Marzocca e il suo “Ciao Signò”, in cui l’attore romano porta in scena la varietà di identità e di paradossali stranezze del nostro Paese. Marzocca prende di mira, in maniera ironica e scanzonata, tutti i tic, le manie e le contraddizioni degli italiani, attraverso una galleria di personaggi ormai molto nota al grande pubblico. “C’è confusione” è invece il tema dello spettacolo di Paolo Caiazzo, comico napoletano sulle scene di Zelig e Colorado Cafè, in programma per il 17 agosto. Tonino Cardamone, il suo storico personaggio, racconta episodi della vita reale con il taglio cabarettistico ed il gusto teatrale. Sarà invece Corrado Tedeschi, il 20 agosto, a chiudere la cinquina di appuntamenti della XIV stagione teatrale del comune di Oriolo, con “L’uomo dal fiore in bocca”, lettura antiretorica del capolavoro Pirandelliano in cui le doti di comunicatore del noto attore italiano propongono una “lezione semiseria” su Pirandello e la follia, attraverso un gioco che prevede il diretto coinvolgimento degli spettatori.

 

Presente alla conferenza stampa anche l’assessore alla cultura del comune di Oriolo, Nicola Simonelli, che insieme al sindaco e all’assessore al turismo hanno ribadito come «Oriolo ha puntato sul teatro, nonostante il periodo di crisi per il settore culturale, credendo nella forte peculiarità di sviluppo che esso può offrire al territorio ed alle attività ricettive e di accoglienza della nostra cittadina. Per questo speriamo che nel prossimo futuro il presidente della Provincia, Mario Oliverio, e gli assessori alla cultura ed al turismo, Corigliano e Lecce, insieme al presidente della Regione Calabria, Scopelliti, e l’assessore regionale Mario Caligiuri, offrano a questo spazio culturale del nord Calabria una rilevanza maggiore di sostegno economico ed istituzionale, al fine di far crescere una realtà che ha tanta voglia di fare bene e si è legata a professionisti del settore per crescere e migliorare anno dopo anno». Gli amministratori con la rassegna teatrale estiva vogliono «essere un punto di riferimento per turisti e cittadini, offrendo la qualità di proposte culturali che speriamo possano essere apprezzate e sostenute dal pubblico con una forte partecipazione. Oriolo – ha concluso l’assessore Battarino – si prepara alla rassegna con una accoglienza genuina e di cuore, che faccia da ponte fra la Calabria e le regioni del sud peninsulare e non solo, per essere casa della cultura e dell’aggregazione. Vi aspettiamo».

 

 

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI