Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 24 Ottobre 2021

Un memorial di calcio per ricordare Antonella De Napoli

La sezione provinciale di Cosenza dell'Associazione Nazionale della Polizia di Stato ha organizzato il 5° memorial “Antonella De Napoli”, torneo di calcio a 5 riservato ai poliziotti della provincia di Cosenza. La partita inaugurale si giocherà domani, alle ore 17.15 presso il centro sportivo “A.S. Montagna” di Cosenza per gentile concessione del presidente della medesima Associazione Sportiva, Mario Gagliardi. A scendere subito in campo saranno le squadre del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Nord” e della Polizia Scientifica di Cosenza. Il calcio d'inizio della gara, alla presenza del Questore di Cosenza Alfredo Anzalone, sarà dato dall'Ispettore Capo Rosina De Napoli, sorella della compianta Antonella. Le altre compagini che parteciperanno al torneo sono quelle della Divisione di Gabinetto, Squadra Mobile, Squadra Volante e del Commissariato di P.S. di Paola. La finale si giocherà il prossimo 22 giugno alle ore 17.30. L'A.N.P.S. ed i poliziotti della provincia di Cosenza vogliono così ricordare la collega Antonella De Napoli, Ispettore Capo, nota a tutti per la schiettezza di comportamento e per la lealtà che ha contraddistinto il suo operato professionale ed umano. Chi l'ha conosciuta non la dimenticherà mai, perché Antonella era persona vivace ed intraprendente, amante della vita e delle piccole cose. Arruolatasi nel 1987, prima di essere trasferita alla Questura di Cosenza, dove ha prestato servizio alla Squadra Volante, all'Ufficio Porto d'Armi ed infine all'Ufficio Servizi, Antonella De Napoli aveva svolto per quattro anni la propria attività lavorativa presso il Commissariato San Secondo di Torino. Successivamente, dal 1991 al 1997, prestava servizio presso la Squadra Volante della Questura di Bologna, ed a seguire, come già detto a Cosenza, dove si è prematuramente spenta lasciando un profondo vuoto tra le persone che le hanno voluto ed ancora le vogliono bene.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI