Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 03 Febbraio 2023

Francobollo dedicato alla Camera di Commercio di Cosenza

Il 5 ottobre 2022, il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso un francobollo della serie tematica “ Eccellenze del sistema produttivo ed economico” dedicato alla Camera di Commercio di Cosenza in occasione del 210° anniversario della istituzione, relativo al valore della tariffa B pari a 1,20€. La vignetta raffigura la sede della Camera di Commercio di Cosenza su cui svetta, in alto a sinistra, lo stemma istituzionale storico. Completano il francobollo le legende “Camera di Commercio di Cosenza” e “dal 1812”, la scritta “Italia” e l’indicazione tariffaria “B”. Bozzettista: Fabio Abbati Tiratura: trecentomilaquindici esemplari Foglio: quarantacinque esemplari Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia su carta: bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente; grammatura: 90 g/mq; supporto: carta bianca, Kraft monosiliconata da 80 g/mq; adesivo: tipo acrilico ad acqua, distribuito in quantità di 20 g/mq (secco); formato carta e formato stampa: 40 x 30 mm; formato tracciatura: 46 x 37 mm; dentellatura: 11 effettuata con fustellatura; colori: quadricromia. Sempre mercoledì, 5 ottobre alla sede nazionale di UnionCamere a Roma, è stata la cerimonia dell’annullo del francobollo e il Presidente della Camera di Commercio di Cosenza, Klaus Algieri, ha dichiarato: “Si tratta di un evento di grande valore simbolico non solo per il nostro ente ma per tutto il territorio che rappresentiamo, e che ci ha offerto l'opportunità di mostrare ancora una volta, a livello nazionale, la nostra provincia come eccellenza produttiva ed economica del Paese. Quello che stiamo celebrando - aggiunge Algieri - è un anniversario che in un'epoca di incertezze come quella che stiamo nostro malgrado vivendo, rappresenta il segno tangibile di come i pensieri e le idee di valore sopravvivono agli uomini e alle cose e, nella loro persistenza, si tramandano ed evolvono nel tempo, in un incessante lavoro di cerniera tra passato e futuro". La Camera di Commercio - sostiene Algieri - è un ente pubblico del tutto particolare, un corpo intermedio governato dai corpi intermedi che rappresentano le forze produttive del territorio. Una rappresentanza forte che comporta una grande responsabilità. Una rappresentanza che, per quanto riguarda Cosenza, era già presente in nuce in quella Società Economica di Calabria Citra che vedeva la luce più di due secoli fa in una Calabria allora napoleonica e che ha continuato ad evolversi nel corso del tempo, attraversando la restaurazione borbonica e le insurrezioni risorgimentali, l'unificazione del Paese e le terribili guerre della prima metà del '900, fino ai giorni nostri, per essere sempre al fianco delle imprese, nei momenti di crisi come in quelli di rinascita. Molto è cambiato in 210 anni, è vero - sottolinea il presidente della Camera di Commercio di Cosenza - ma possiamo affermare che rimane certamente attuale quello che ancora oggi riteniamo essere il nostro ruolo principale: contribuire attraverso la promozione e il supporto all'attività d'impresa, allo sviluppo economico e sociale del nostro territorio e al benessere dell'intero Paese." La cerimonia, alla quale sono intervenuti, oltre al presidente Algieri, il presidente Unioncamere, Andrea Prete, e il Vice ministro del Mise Gilberto Pichetto Fratin - è detto in una nota - è stata anche l'occasione per una riflessione sul ruolo economico della provincia, nell'approfondimento sul tema: 'Il ricco Mezzogiorno: Cosenza, eccellenza produttiva ed economica del Paese” con una relazione del segretario generale Censis, Giorgio De Rita, cui è seguita discussione con Francesco Giorgino, professor of practice Università Luiss Guido Carli e Gian Paolo Manzella, dirigente Fondo europeo per gli investimenti. I lavori coordinati dal segretario generale della Camera di Commercio di Cosenza, Erminia Giorno, si sono poi conclusi con la presentazione ufficiale del francobollo negli interventi di Antonio Palma, presidente Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, e Fabio Gregori, responsabile filatelia di Poste Italiane". L’annullo primo giorno di emissione è disponibile presso lo sportello filatelico dell’ufficio postale di Roma V.R. mentre i prodotti filatelici correlati (correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi) è disponibile presso gli Uffici Postali con sportello filatelico e gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona oltre che sul sito poste.it.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI