Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 23 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:461 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1215 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1951 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1483 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1462 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1430 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1701 Crotone

Montalto Uffugo - Incontro di Unione Studentesca

“Il ricambio generazionale non è soltanto una questione anagrafica, ma si deve basare su un equilibrio tra esperienza ed innovazione”. E’ quanto è emerso dal convegno-dibattito “Le sfide delle nuove classi dirigenti per una Calabria che deve voltare pagina”, che si è svolto ieri pomeriggio a Montalto Uffugo, nel Cosentino.

All’incontro, organizzato dall’associazione “Unione studentesca” e moderato dalla giornalista Mirella Molinaro, hanno partecipato il sindaco di Montalto Uffugo, Ugo Gravina; il presidente dell’associazione “Unione studentesca” Unical, Francesco Gerundino;  il vicepresidente del consiglio comunale di Vibo Valentia, Giovanni Russo; il deputato dell’Udc, Roberto Occhiuto e il presidente nazionale Anci giovani, Giacomo D’Arrigo.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco Gravina che ha sottolineato l’importanza di un ricambio generazionale, facendo leva sull’entusiasmo e sull’esperienza dei giovani, il tema del dibattito è stato introdotto da Francesco Gerundino. Il presidente dell’associazione “Unione studentesca” ha posto l’accento sui “vecchi modi di fare politica” e sui “giovani vecchi” cercando di portare avanti, invece, “l’esuberanza del fare”.

Il vicepresidente Russo ha evidenziato le “difficoltà di formare oggi le nuove classi dirigenti” dal momento che spesso “si trovano chiuse le porte dei partiti”, sottolinenando l’importanza della formazione e non relegando il ricambio generazionale ad un problema anagrafico.

Il deputato dell’Udc ha affrontato il tema dell’incontro ricostruendo la sua esperienza personale  (“la mia esperienza in politica è iniziata da quando ero giovanissimo”). Occhiuto ha poi sottolineato l’importanza del sistema di selezione delle classi dirigenti e della necessità di stabilire un “patto di competenze”.

D’Arrigo ha infine illustrato la sua esperienza diretta come presidente di Anci giovani, facendo un bilancio delle attività dell’Anci e della formazione rivolta soprattutto ai giovani amministratori.

Al dibattito sono intervenuti anche alcuni amministratori locali ed esponenti dell’associazionismo e del mondo universitario.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI