Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 14 Aprile 2021

Arriva il Dental Baby Day

Con il patrocinio del Ministero della Salute, il prossimo 17 settembre avrà luogo in tutta Italia il Dental Baby Day: la Giornata nazionale di prevenzione odontoiatrica dei bambini.

L’iniziativa è promossa e organizzata della Società Italiana di Odontoiatria Infantile. La SIOI , la più antica società scientifica italiana di odontoiatria che conta quasi mille soci ed è partner strategico di Save The Children, intende portare il suo contributo su tutto il territorio nazionale con lo scopo di promuovere la salute orale dei bambini.

Nello stesso giorno, i Soci in diverse sedi come aereoporti, scuole, palestre, sale comunali, provinciali, regionali, auditorium, parrocchie, incontreranno insegnanti, pediatri, genitori, affrontando i temi della prevenzione odontoiatrica e fornendo le indicazioni per applicarla.

“Ritengo importante ed entusiasmante questa iniziativa – dice la Presidente della SIOI, prof. Raffaella Docimo Chiariello – che è rivolta agli adulti per i bambini. È fondamentale infatti che l’informazione sia veicolata nel modo corretto alle famiglie e a tutti coloro che si relazionano, secondo le diverse competenze, con i bambini. D’altra parte questo è anche il tipo di comunicazione che è di supporto alla prevenzione nell’adulto”.

Come sostiene l’Istat nel rapporto annuale 2014, migliora globalmente il Sistema sanitario nazionale per tipologia e qualità di prestazioni ed interventi, ma i dati denunciano da una parte le differenze di accesso alle cure sul territorio nazionale a svantaggio del Mezzogiorno d’Italia e dall’altra le difficoltà delle famiglie, a causa della crisi, a far fronte alle spese per la salute.

Secondo l’Istat, tra i motivi più frequenti della rinuncia alle cure sanitarie la prima ragione è quella economica (50,4 per cento), mentre quella legata all'accessibilità delle strutture (liste di attesa o orari scomodi per l'appuntamento o difficoltà a raggiungere la struttura) si attesta al 32,4 per cento. “Gli ultimi dati sono certamente allarmanti e al difficile momento di crisi economica si aggiunge ancora oggi – spiega la prof. Docimo Chiariello - una non adeguata informazione e motivazione alla prevenzione odontoiatrica sin dalle prime epoche di vita, quando la dentatura da latte rappresenta già un patrimonio clinico e funzionale fondamentale per la salute dei bambini. Tutto ciò ha quindi portato a un aumento, negli ultimi cinque anni, di circa il 15% della patologia cariosa in età pediatrica, mentre nel 2013 è ancora alta la quota di bambini, e precisamente il 33.3%, che fino ai 14 anni non è stata mai visitata dall’odontoiatra”.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI