Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 20 Gennaio 2021

Castrovillari - Firmato il protocollo "Nati per leggere"

Nella sala convegni dell’Ospedale Civile del capoluogo del Pollino è stato firmato il protocollo d’intesa per il progetto Nati per Leggere:Leggi che ti leggo tra il Comune di Castrovillari, l’ASP di Cosenza e l’AIB sezione Calabria.

Per il Comune di Castrovillari il sindaco, Domenico Lo Polito, per l’Azienda Sanitaria Provinciale il Direttore Generale, Gianfranco Scarpelli, per l’Associazione Italiana Biblioteche sezione Calabria, la dirigente Alessandra Stabile e la presidente Rosalba Tolone, per la Società scientifica “Laboratorio di Adolescenza” Maurizio Tucci presidente, Silvano Bertelloni pediatra dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana e Mattia Maria Sturniolo dirigente medico nell’U.O. di Educazione alla salute di Castrovillari.

“Ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza, ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo. Questo è il cuore di Nati per Leggere. “

Avviato nel 1999, Nati per Leggere è un progetto nazionale di promozione della lettura ad alta voce ai bambini dai primi mesi di vita ai sei anni. L’importanza degli interventi precoci della lettura è documentata da numerose ricerche scientifiche che dimostrano come leggere ad alta voce libri di qualità e con continuità ai bambini in età prescolare, favorisce e sostiene una crescita armoniosa ed equilibrata, sia sul piano cognitivo che su quello affettivo-relazionale. Inoltre si consolida nel bambino l’abitudine a leggere che si protrae nelle età successive grazie all’approccio precoce legato alla relazione piacevole col genitore. Tale pratica contribuisce inoltre a ridurre il divario culturale tra i gruppi sociali, aspetto sul quale il progetto si è dimostrato particolarmente efficace.

Il progetto nazionale è promosso dall’alleanza tra bibliotecari e pediatri attraverso le seguenti associazioni: l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), l’Associazione Culturale Pediatri (ACP), e il Centro per la Salute del Bambino onlus (CSB).

La finalità del progetto è dunque la promozione dell’abitudine alla lettura nell’ambito familiare attraverso azioni condivise tra tutte le figure professionali che si occupano del bambino e della famiglia dal concepimento e per tutta la prima infanzia, senza dimenticare che l’anima del progetto sono i lettori volontari.

Queste obiettivi sono stati recepiti e condivisi nel nostro contesto da un coordinamento locale costituito da Sergio Lucieri, Primario del reparto di Pediatria dell’Ospedale di Castrovillari e da Rosella Antonelli referente per l’area ospedaliera, da Riccardo Scudo Pediatra di Comunità e referente per l’area pediatrica, da Mattia Maria Sturniolo referente per l’area educazionale, da Alessandra Stabile referente del coordinamento locale NpL e del Comune di Castrovillari per la sezione ragazzi della Biblioteca civica “Umberto Caldora”.

Compito del coordinamento locale– riferisce Stabile- sarà ora la condivisione di strategie operative per la promozione del progetto locale; un coordinamento che si apre a tutti coloro che si sentono in sintonia col progetto al fine di creare una rete multidisciplinare che possa essere funzionale agli obiettivi di Nati per Leggere e che si avvalga delle potenzialità della lettura come strumento comunicativo.” Tutte le informazioni sul progetto e la bibliografia scientifica si potranno reperire sul sito: www.natiperleggere.it . Per ulteriori delucidazioni si può scrivere a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

L’iniziativa- ricordano, particolarmente soddisfatti, il Sindaco, Domenico Lo Polito, ed il consigliere comunale, con delega alla Cultura, Lucio Rende, in una dichiarazione resa alla stampa - si muove nell’ambito di quelle azioni, volte alla crescita e formazione dei più piccoli. Inoltre il progetto – aggiungono – è finalizzato proprio ad avvicinarli ed avviarli ai libri, promuovendo, così, il desiderio di leggere, fondamentale nel processo di crescita individuale.”

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI