Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 17 Febbraio 2020

castrovillari - Premiati i partecipanti dell’ ottavo concorso "Quest’estate anch’io investo in cultura"

Sono stati premiati nel  Protoconvento francescano di Castrovillari gli studenti partecipanti alla ottava edizione della iniziativa ”Quest’estate anch’io investo in cultura”, organizzata dall’Amministrazione comunale - Assessorati alla Cultura e Pubblica Istruzione.

 

Questi sono:  Maria Rosa Bengardino per la scuola elementare, Alessia Golia per la scuola media e Antonio Rende per le Superiori.

 

Ai vincitori sono stati consegnati premi e libri. Tutti hanno ricevuto attestati di partecipazione e libri.

 

Per l’occasione erano presenti il Sindaco, Francesco Blaiotta, l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Rosalia Vigna, l’Assessore Filomena Ioele, l’ex Assessore, Anna De Gaio ,il consulente alla Cultura, Mario Vicino, il Dirigente Provinciale Scolastico, Luigi Troccoli, ed i componenti della Commissione esaminatrice: i docenti  Ortensia Di Giosa e Gemma Caterini.

Il concorso è nato  con l’intento di favorire la lettura e la frequenza della biblioteca comunale “Umberto Caldora” tra  gli studenti, che nei mesi di giugno, luglio ed agosto prendono in prestito dei libri che devono  essere  restituiti con una recensione della lunghezza di non più di due pagine, nelle quali hanno l’obbligo di evidenziare impressioni, commenti, analisi, liberamente svolti.

 

Nella gestione del tempo libero- ha precisato il sindaco, Franco Blaiotta, in una dichiarazione resa alla stampa -  si gioca una delle battaglie decisive per la crescita e formazione umana. Questo progetto – ha aggiunto – finalizzato alla promozione della lettura è sempre valido poiché incide sia sul piano relazionale che cognitivo delle persone, consolidando nel ragazzo stesso l'abitudine a leggere, data la crescente disaffezione nei confronti del libro da parte delle nuove generazioni, educate alla civiltà dell'immagine e abituate a una fruizione dell'informazione e della cultura, immediata sì, ma sicuramente più superficiale”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI