Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 01 Ottobre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:610 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1319 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2059 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1584 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1567 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1529 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1808 Crotone

Castrovillari - Approvato e finanziato progetto Green Communities

foto 1

 

Approvato un importante progetto di efficientamento energetico per una scuola castrovillarese presentato dal Comune e finanziato dal Ministero dell’Ambiente.

Il progetto è stato accolto in toto dal dicastero e grazie ai fondi messi a disposizione arriveranno in città circa un milione di euro al fine di riqualificare l’edificio e la palestra.

Lo ha reso noto l’Assessore allo Sviluppo Ambientale e Tecnologico, Angelo Loiacono, che su delega del Sindaco Mimmo Lo Polito, ha partecipato, nel pomeriggio, alla riunione operativa presso la sede centrale dell’UNCEM (Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani) di Roma.

Sul Tavolo le modalità operative con cui avviare il progetto. Quello castrovillarese è stato curato nella fase iniziale dall’ingegnere Salvatore Leto, particolarmente soddisfatto, il quale si è occupato pure di quelli dei Comuni del Pollino; il professionista in questa fase realizzativa avrà inoltre la funzione di coordinare i 12 interventi presentati tra quelli delle Regioni Convergenza coinvolti dal progetto Green Communities.

Il Comune di Castrovillari ha esibito un progetto- spiega l’amministratore- per la riqualificazione energetica della Scuola Media “Enrico De Nicola” con l’obiettivo di ottimizzare le condizioni dell’edificio, per una migliore vivibilità dei locali da parte degli studenti e, parallelamente, per rendere la struttura maggiormente efficiente dal punto di vista energetico. Il risparmio sui costi sostenuti dall’Ente – ricorda- passa dai tagli che si riescono a fare in ambiti differenti; questo intervento taglierà circa il 50% dei consumi energetici generati dalla scuola media.”

Ci sono in cantiere - afferma ancora-   altre iniziative in tale ambito, ma è bene ottenere prima il risultato e successivamente parlarne. La politica degli “annunci” non appassiona più nessuno.”

L’ambito in cui si colloca il Progetto riguarda le “Regioni Obiettivo Convergenza” all’interno del Programma Operativo Interregionale (POI) “Energie rinnovabili e risparmio energetico (FESR) 2007-2013”, finanziato dai fondi comunitari e nazionali.

In un momento di gravi difficoltà economichesostiene l’Assessore Loiacononon possiamo permetterci il lusso di perdere di vista i bandi pubblicati dall’Unione Europea, dai Ministeri, dalla Regione e più in generale i fondi stanziati per la progettualità dei Comuni italiani.” Un’iniziativa esempio e guida importantissimi per ciò che potranno suscitare nella collettività.

Non a caso- precisa Loiacono- le amministrazioni pubbliche non potranno chiedere ai cittadini di intervenire nell’ambito dell’efficientamento energetico se prima non dimostreranno, con i fatti, di credere nello sviluppo sostenibile e nel perseguimento di efficienza energetica ed adozione di nuovi stili e modelli di consumo. Tale tematica verrà trattata anche all’interno del progetto europeo RECOIL, a cui l’Amministrazione, attraverso l’Assessorato allo Sviluppo Ambientale, ha già aderito; questo verrà avviato nelle scuole nel mese di ottobre e proseguirà durante tutto l’anno scolastico, grazie al finanziamento dell’Unione Europea. Ciò- conclude Loiacono - vedrà l’Amministrazione Lo Polito impegnata nel far comprendere ai più piccoli, ossia al nostro futuro, che la diminuzione della produzione dei rifiuti ed il recupero, il riciclo ed il riuso dei rifiuti sono fondamentali per non continuare a devastare quello che ci è stato donato.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI