Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 01 Dicembre 2020

Castrovillari - Presentato il nuovo libro di antonino ballarati "il regno perduto quando il Sud era l’Italia"

L’orgoglio di essere uomini e donne del Sud, e per ritrovare nel passato delle regioni meridionali le ragioni del loro presente e del loro futuro.

E’ su questi fatti che si sviluppa il nuovo lavoro editoriale di Antonino Ballarati dal titolo “Il Regno Perduto Quando il Sud era l’Italia” Edizioni Iuppiter.

Un viaggio lungo 28 secoli, dalla civiltà greca all’invasione dei Piemontesi, tra curiosità, eventi conosciuti e vicende poche note del Regno delle Due Sicilie e della stessa Calabria, nel quale l’autore, con sguardo da cronista, accompagna il lettore in un excursus storico ed antropologico del Sud, raccontandone amarezze e destini, slanci eroici e solenne bellezza, come testimoniano la Calabria ed il Mezzogiorno d’Italia dove sui loro territori grazie alle capacità, risorse, intuizioni, determinazioni nell’intrapresa, nella gestione dell’esistente, nella genialità dei suoi uomini e abilità anche di saper amministrare la cosa pubblica, sono stati espressi grandi primati: dal primo ponte sospeso in ferro sul Garigliano a Minturno vicino Latina, alla prima illuminazione a gas di città, al primo telegrafo elettrico, alla più grande industria metalmeccanica come quella di Pietrarsa a pochi chilometri da Napoli, al primo Stato italiano per la produzione di guanti, alla prima locomotiva a vapore, prima ferrovia e stazione Napoli-Portici, prima nave da crociera in Europa, alla miglior finanza pubblica, alla prima istituzione del sistema pensionistico in Italia, al minor numero di tasse fra tutti gli stati italiani, alla più alta quotazione di rendita dei titoli di Stato e tanto altro ancora,esprimendo, così, solo la laboriosità di questo popolo, ben poco riconosciuto per quello che era ed aveva prodotto.

L’autore, che ha esercitato per molti anni l’attività di agente di commercio con aziende di primo piano a livello nazionale, da sempre studioso ed amante del mondo omerico e dei protagonisti del mito e della storia come testimoniano, tra l’altro, i romanzi “La guerra di Troia” pubblicato nel 2005, “Il mito della Guerra di Sybaris” nel 2007, e per la Iuppiter Edizioni “Così ho sedotto Roma”, romanzo storico sull’affascinante e controversa figura di Messalina, con questo libro vuol far conoscere la vera storia del Sud tra la potenza di Roma, le influenze bizantine, i regni barbari,i re, le strategie dei papi, i moti rivoluzionari e garibaldini, l’Unità d’Italia ed i briganti. “Quest’infelici- ricordava Francesco II di Borbone- che difendono in una lotta diseguale l’indipendenza della loro patria ed i diritti della loro legittima dinastia…”.

Situazioni- ha dichiarato alla stampa il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito in occasione della presentazione del libro- che fanno dell’interessante libro di Ballarati una nuova occasione per capire il valore, la caparbietà ed il vero spirito del popolo meridionale nel Paese Italia.”

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI