Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 25 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:515 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1249 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1984 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1515 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1493 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1462 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1736 Crotone

Rossano - Tutela e sviluppo del patrimonio ambientale

I comuni sono gli attori principali delle politiche di sviluppo. L’attività dell’Esecutivo è rivolta ad elaborare un insieme di visioni di sviluppo del territorio e progetti condivisi di tutela e valorizzazione del patrimonio paesaggistico-ambientale. L’approccio strategico perseguito dall’amministrazione comunale tende a raggiungere l’obiettivo della riappropriazione dello spazio urbano e territoriale. Un’azione decisa di rigenerazione sociale e riqualificazione urbana, che privilegi le aree del territorio fortemente penalizzate da un evidente degrado urbanistico e disagio sociale.

 

E’ quanto ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica Eugenio OTRANTO, durante il forum sull’unità paesaggistica della sibaritide, promosso dalla Regione Calabria, tenutosi ieri (mercoledì 6 giugno) nella Sala Rossa del Palazzo San Bernardino.

 

All’incontro erano presenti anche il Commissario prefettizio di Corigliano, Emilio Saverio BUDA accompagnato dal sovraordinato Ferruccio LIONE, il Dirigente generale del Dipartimento Urbanistica della Regione Calabria Saverio PUTORTÌ, il dirigente del settore Urbanistica del comune di Rossano, Giuseppe GRAZIANI.

 

Il nuovo ruolo di gestione della struttura urbana oggi – ha sottolineato l’assessore OTRANTO - va interpretato in un uso contemporaneo di tutto il territorio. Sostanzialmente, si tratta di considerare la struttura territoriale sotto un’ottica appropriata dal punto di vista, non solo di riqualificazione urbanistica e strutturale, ma, soprattutto, dal punto di vista di rigenerazione sociale e sviluppo economico. Con l’obiettivo di caratterizzare la vita quotidiana del cittadino, da svilupparsi sull’intero territorio urbano.

 

Soddisfatto per l’iniziativa, si è dichiarato anche il Commissario Straordinario BUDA, che, in accordo con il dirigente PUTORTÌ, ha evidenziato l’importanza di un forum di concertazione e condivisione del Quadro Territoriale Regionale Paesaggistico (QTRP) organizzato all’interno delle stesse aree interessate. Il vantaggio – ha affermato PUTORTÌ – è quello di partorire un Piano Urbanistico per il governo, la salvaguardia e la valorizzazione del Territorio e del Paesaggio Regionale, con l’apporto dei tecnici locali, che conoscono più dettagliatamente le peculiarità e le problematiche del territorio.

 

Alla fine del convegno, infatti, sono stati redatti e firmati i verbali con le proposte elaborate grazie alla partecipazione dei tecnici intervenuti, guidati dai funzionari regionali preposti a dirigere le operazioni, ai quattro tavoli tematici riguardanti conservazione dinamica; gestione sostenibile; riqualificazione e trasformazione delle aree compromesse: paesaggi dinamici; nuovi paesaggi intrasformabili.

 

I verbali, saranno allegati alla documentazione da sottoporre alla Commissione regionale del QTRP e saranno parte integrante del Documento Paesaggistico.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI