Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 21 Gennaio 2021

Tagliano il nastro dello stand regionale il cantautore Eugenio Bennato e gli studenti del Liceo scientifico “Piria” di Rosarno

Eugenio Bennato allo stand regionale_2

 

Una grande conquista quella di vedere inaugurato lo stand della Regione Calabria da “visitatori d’eccezione”.

I giovani studenti del Liceo scientifico “Piria” di Rosarno sono stati tra i primi visitatori mattutini che hanno “calpestato” il suolo regionale trapiantato al Lingotto torinese, dove oggi ha aperto i battenti la maggiore kermesse culturale dedicata al libro. Incursione pomeridiana, e inaspettata, invece, l’ha fatta il noto cantautore Eugenio Bennato che ha omaggiato lo spazio espositivo regionale ricordando ai visitatori quanto ricca di mistero e fascino sia la Calabria.

Non si poteva sperare di meglio per questa prima giornata calabrese al Salone del Libro (che si protrarrà fino al 14 maggio) dedicato alla “Primavera digitale”; il festival quest’anno si propone come una riflessione sulle mutazioni indotte dalle tecnologie digitali su lettura, scrittura e mondo editoriale che investe soprattutto, ma non solo, le giovani generazioni. Quelle stesse su cui, maggiormente, si sta profondendo l’impegno istituzionale per la promozione dell’editoria e della lettura, come testimonia lo stesso stand regionale e i suoi ben 27 espositori tra editori e organismi culturali. I suoi tanti, tantissimi libri, hanno attirato l’attenzione dei liceali rosarnesi, soprattutto le pubblicazioni per ragazzi (così colorate) dell’editore reggino Falzea, ma anche – forse incuriositi da qualcosa di così diverso da Twitter e Facebook! – dalle ristampe anastatiche di Franco Pancallo.

La giornata inaugurale, come ogni anno, ha visto protagonisti dei “corridoi” del Salone principalmente un pubblico under 20. Complice una bella giornata di sole che ha invogliato a “marinare” la scuola? Si può perdonare questa piccola trasgressione quando, l’alternativa, è una full immersion nei libri…

 

Gli eventi dello stand della Regione

Anche gli eventi organizzati per la giornata di oggi nello stand della Regione si sono caratterizzati per la presenza di un pubblico junior: si è trattato, questa volta, degli studenti dell’Istituto sociopsicopedagogico “Paolina Secco Suardo” di Bergamo che, nel primo pomeriggio, hanno colmato la saletta dello stand durante la presentazione – organizzata nell’ambito degli appuntamenti istituzionali della Regione – del Premio letterario “Caccuri”.

Un premio che vedrà decretato il suo vincitore il 9 e il 10 agosto, a Caccuri appunto (in provincia di Crotone) e che ha tra i suoi finalisti tre nomi di caratura nazionale: Pino Aprile, giornalista e autore di Terroni (edito Piemme), Piergiorgio Morosini, magistrato e autore di Attentato alla giustizia (edito Rubbettino) e Piergiorgio Odifreddi, matematico e autore di Una via di fuga (edito Mondadori).

All’evento è intervenuto il presidente del premio stesso, Adolfo Barone, che ha invitato i presenti non solo a partecipare alla cerimonia di chiusura del premio ma, anche, a soffermarsi sullo splendore della terra calabrese. Roberto De Candia, responsabile delle relazioni esterne del premio, ha illustrato e presentato i tre citati finalisti e le loro pubblicazioni; a seguire, l’intervento di Pino Aprile, come si accennava tra i tre finalisti del “Caccuri”; e, a sorpresa, il cantautore Eugenio Bennato, che ha reso omaggio allo stand con le sue parole di ammirazione per una regione così ricca e affascinante come la Calabria.

Gli studenti dell’Istituto “Paolina Secco Suardo” di Bergamo sono poi diventati protagonisti in prima linea dello stand. Introdotti dai loro docenti Olimpio Talarico – responsabile tra l’altro della sezione saggistica del “Caccuri” – e Angelo Marpelli, e dal preside del liceo, Giuseppe Pezzoni, gli studenti hanno presentato la loro raccolta di racconti, In punta di penna, edita dal calabrese Matteo Spina editore. Il volume comprende 28 racconti di vario genere ed è il risultato di un progetto di scrittura creativa, curato dai due citati docenti, volto ad offrire l’opportunità di intuire e seguire le inclinazioni espressive proprie degli alunni.

Nel pomeriggio, è stata la volta di Guglielmo Colombero, scrittore e critico letterario torinese che ha da poco pubblicato la sua ultima “fatica”: Ombre a Betlemme, edito da Città del sole, giunto al Salone davvero fresco di stampa. Si tratta del terzo romanzo storico, dopo Himilce, la sposa di Annibale e Tomyris. La signora delle tigri, editi entrambi da Falzea, di Colombero, autore di adozione ormai calabrese. Alla presentazione, oltre all’autore – entusiasta di questa nuova avventura editoriale sempre “made in Calabria” – e a Fulvio Mazza, direttore del la Bottega editoriale, l’agenzia letteraria che ha seguito la pubblicazione stessa, sono intervenuti l’editor Eleonora Vulcano e l’editore di Città del sole, Franco Arcidiaco, il quale ha sottolineato l’importanza di aver accolto nel proprio catalogo un romanzo così impegnato e di spessore dal punto di vista della trama narrativa e degli argomenti toccati, sapientemente intrecciati.

 

studenti del Liceo scientifico _Piria_ di Rosarno


ANTEPRIMA SUGLI EVENTI DI DOMANI, Venerdì 11 MAGGIO

 

La giornata di domani nello stand regionale si aprirà alle 11 e sarà ricchissima di appuntamenti. Si anticipano di seguito gli eventi previsti:

ore 11-12: nell’ambito degli appuntamenti istituzionali, si terrà un “Dibattito sull’editoria in Calabria”. Interverranno: Massimiliano Ferrara, dirigente generale del Dipartimento 11 - Cultura, Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione tecnologica, Alta formazione della Regione Calabria; Gilberto Floriani, direttore del Sistema Bibliotecario Vibonese; alcuni editori espositori nello stand regionale. Modererà Fulvio Mazza, direttore dell’agenzia letteraria la Bottega editoriale;

ore 12-13: protagonista sarà Il linguaggio della Bellezza Femminile in Omero, libro di Giulia Felisari, edito Leonida; interverrà il professor Franco Sanna, insieme all’autrice;

ore 14-15: Città del sole presenterà Storia delle Italie di Ulderico Nisticò; parteciperanno l’autore e l’editore;

ore 16-17: sempre Città del sole presenterà Lettere dal sud di Giuseppe Romeo; saranno presenti l’autore e l’editore;

ore 17-18: Italian Undreground, di Alessio Fabrizi, sarà presentato da Meligrana; a moderare i lavori sarà Osmann Arrobbio, esperto di sostenibilità Iris (Istituto di ricerche interdisciplinari sulla sostenibilità di Torino). Interverranno: Anna Maria Graziano, dell’Associazione per la decrescita (comunità di Burolo, Torino) e lo stesso autore;

ore 18-19: si terrà la presentazione del volume Nel mare di Calipso, di Marilena Cavallo e Pierfranco Bruni, dell’editore Pellegrini; oltre agli autori, saranno presenti Francesco Mercadante, docente emerito dell’Università “La Sapienza” di Roma e Neria De Giovanni, presidente dell’Associazione internazionale dei Critici letterari;

ore 19-20: si terrà la presentazione del libro per ragazzi Il destino dei rom e dei gagè di Dario Malini con le illustrazioni di Rebecca Covaciu: una favola zingara pubblicata da Ferrari; oltre l’autore, interverranno il docente Carol Morganti e la citata illustratrice del libro;

ore 20-22: Città del sole presenterà Luoghi di Mnemosine di Maria Pascuzzi, volume della collana Antropologia e violenza, diretta da Luigi M. Lombardi Satriani e, a seguire, Itinerari mediterranei di Enrico Costa. Saranno presenti gli autori e l’editore.

 

Presentazione premio Caccuri_2

 

 

Per maggiori informazioni

È possibile contattare il Sistema Bibliotecario Vibonese o la Bottega editoriale (www.sbvibonese.vv.it; www.bottegaeditoriale.it), che si stanno occupando della gestione e dell’operatività dello stand regionale stesso.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI