Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 25 Novembre 2020

Approvati dodici progetti per 130 milioni di euro del PON “Ricerca e Competitività”

L’Assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri – informa una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale - ha commentato con soddisfazione l’approvazione, nella graduatoria finale rilasciata dalla apposita Commissione di valutazione nominata dal Ministero della Ricerca Scientifica, di 12 i progetti approvati a beneficio della Calabria, per un valore complessivo di 130 milioni di euro. “Ricerca e giovani, futuro e qualità. E’ su queste direttrici – ha detto Caligiuri - che vogliamo cimentarci, perché crediamo che la Calabria possa farcela se punta sull’innovazione e pensa alla programmazione sul lungo periodo, premiando il merito e la progettualità”. “I progetti approvati – ha aggiunto il Dirigente Generale e Rappresentante della Regione nelle Commissioni ministeriali chiamate a valutare i progetti della quattro Regioni “Obiettivo Convergenza” del Dipartimento Cultura, Massimiliano Ferrara - rappresentano il 20% dell’intero plafond, con una crescita del 5% delle risorse precedentemente previste. Ed è la prima volta che succede”. Tra i soggetti assegnatari le tre Università calabresi, la Fondazione Terina e IDI SUD a Lamezia Terme. L’Avviso, infatti, prevedeva l’attivazione di interventi di adeguamento e rafforzamento strutturale riferiti a centri di elevata qualificazione attivi in ambiti di rilevanza strategica per lo sviluppo del sistema produttivo. Considerata la validità dei progetti, la dotazione finanziaria, pari inizialmente a 400 milioni di euro, è stata portata a 650 milioni. “L’obiettivo che ci siamo prefissati – ha concluso Ferrara - d’accordo con gli intendimenti del Governatore Scopelliti, resta quello di creare sinergia tra ricerca applicata a fini industriali, alta tecnologia, laboratori pubblico-privati, Università ed Enti di ricerca pubblici e privati per implementare non a parole, mai con i fatti, l’assetto strutturale dell’economia del Mezzogiorno, in particolare della nostra Regione”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI