Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 24 Novembre 2020

Beni confiscati, convenzione tra Regione e Comuni

La Regione Calabria, Dipartimento Presidenza, e 14 comuni calabresi, hanno sottoscritto una convenzione per la ristrutturazione ed il riutilizzo sociale dei beni confiscati. In tutto - informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale - sono 25 i progetti per un totale di circa 8 milioni di euro. I quattordici comuni destinatari dei finanziamenti sono: Africo, Ardore, Siderno, Careri, Villa San Giovanni, Sinopoli, Isola Capo Rizzuto, Cutro, Cirò, Nicotera, Gioia Tauro, Bianco, Rosarno e Santo Stefano in Aspromonte. Si tratta di interventi previsti dal progetto integrato di sviluppo regionale beni confiscati alla criminalità organizzata nell’ambito della linea di intervento 4.3.1.2. del Pisr legalità e sicurezza, linea ferma da anni, che il Dipartimento Presidenza è riuscita ad attivare. All’incontro di questa mattina erano presenti il Dirigente generale della Presidenza Franco Zoccali che ha sottoscritto l’accordo, la dirigente regionale Sabrina Blasco ed i rappresentanti del Formez p.a. dipartimento funzione pubblica che avrà il compito di affiancare i comuni nella fase esecutiva relativa alla progettazione e gestione del bene. La Regione Calabria ha aderito al progetto “ETICA pubblica nel Sud: migliorare la performance, accrescere la trasparenza attraverso le nuove tecnologie”, finanziato dal PON Governance e Assistenza tecnica 2007-2013, obiettivo operativo II.5 realizzato da Formez PA su incarico del Dipartimento della Funzione Pubblica. Il progetto offre alle Regioni dell’obiettivo Convergenza il sostegno tecnico per individuare i sistemi e le soluzioni più efficaci che consentano una crescita significativa della trasparenza e della legalità nella gestione dei fondi strutturali e, più in generale, nelle politiche di sviluppo e coesione. Tutto ciò fa parte di una strategia complessiva messa in campo dalla Regione Calabria, Dipartimento Presidenza, finalizzata ad una maggiore sinergia con gli enti locali attraverso soluzioni innovative per accelerare i processi di gestione della cosa pubblica. In particolare è stato previsto l’affiancamento del Formez ai 14 comuni che hanno sottoscritto la convenzione con la Regione Calabria per le seguenti attività: sviluppo di progetti di gestione dei beni confiscati, affiancamento ed accompagnamento nel passaggio dalla progettazione di massima alla progettazione esecutiva, affiancamento ed accompagnamento nel passaggio dalla progettazione esecutiva alla gestione e rendicontazione delle diverse operazioni. Ciò consentirà ai comuni di ultimare le iniziative nei tempi previsti utilizzando lo stesso linguaggio e la stessa metodologia e rendere più snelle la procedure di rendicontazione dei fondi comunitari.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI