Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 19 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:708 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1432 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:957 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1660 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2410 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1924 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1914 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1866 Crotone

Numerose le richieste per la partecipazione al bando “Una scuola per la legalità”

L’assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - annuncia con soddisfazione che “sono diverse decine le richieste di informazioni che giungono in assessorato da parte dei dirigenti scolastici calabresi che intendono partecipare al bando Una scuola per la legalità”. “Si tratta di un progetto – ha spiegato Caligiuri –, promosso su sollecitazione del Presidente Scopelliti, che è riservato principalmente ai comuni ad elevato disagio sociale e che consente anche l’utilizzo di circa 1.500 operatori scolastici precari”.

È previsto un investimento di 7 milioni di euro destinati prevalentemente alle scuole dei 157 comuni calabresi (su 409) considerati ad alta densità criminale. D'intesa con il direttore dell'Ufficio scolastico regionale, Francesco Mercurio, il progetto si pone l’obiettivo di educare alla legalità con l’apertura pomeridiana per almeno due giorni a settimana e un minimo di tre ore al giorno.

“L’aumento del tempo scuola nei comuni ad alta densità mafiosa – ha evidenziato l’assessore alla Cultura - è uno degli strumenti con cui vogliamo promuovere la rivoluzione culturale calabrese che necessariamente deve partire dai giovani. L'idea di educazione alla legalità è appunto quella di far frequentare ai giovani un ambiente educativo sano come quello scolastico, distogliendoli da ambienti dove possono annidarsi modelli di vita negativi”.

C’è tempo fino al 13 novembre prossimo per presentare i progetti. Eventuali chiarimenti e informazione sul bando possono essere richiesti tramite il seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI