Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 06 Agosto 2020

Il sottosegretario Torchia ha presentato tre nuovi sistemi per migliorare il sistema di comunicazione tra la Protezione Civile gli enti locali e la cittadinanza

Parte ufficialmente oggi – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - la campagna d’informazione della Protezione Civile regionale sulla dotazione di tre applicazioni che consentiranno di migliorare il sistema di comunicazione attualmente in uso.

Il sottosegretario alla Presidenza della Regione, con delega alla Protezione Civile, Franco Torchia, insieme al dirigente Salvatore Mazzeo, negli uffici del Comalca a Germaneto di Catanzaro, hanno incontrato i giornalisti per illustrare la piattaforma “Sms M@nager”, la “Unified comunication” per la gestione elettronica dei fax e la Posta elettronica certificata (Pec).

“La Protezione Civile calabrese – ha detto il sottosegretario Torchia – continua ad attrezzarsi per far fronte al meglio alle varie emergenze a cui è soggetto il nostro territorio, tenendo sempre in mente due punti fermi: il cittadino al centro del sistema di protezione civile; comunicare bene per decidere in fretta ed intervenire adeguatamente. Il nostro obiettivo – ha specificato - è di fare e promuovere una grande campagna di prevenzione coinvolgendo sempre più il cittadino per renderlo responsabile e consapevole delle situazioni in cui va incontro”.

Il sottosegretario ha poi parlato del sistema di allertamento regionale per gli eventi meteorologici che serve per ottenere informazioni sulle emergenze, per comunicare tali informazioni agli interessati, per facilitare le decisioni più opportune e le risposte adeguate da parte delle persone che si trovano in pericolo.

“Oggi – ha proseguito Torchia – presentiamo gli strumento fondamentali di cui ci siamo dotati per rafforzare il nostro sistema di allarme, uno dei migliori in Italia, e per rendere più efficaci i piani di emergenza. Per rendere efficiente e rapido il sistema delle comunicazioni – ha rimarcato - attraverso l’uso di adeguati e moderni impianti di trasmissione in tempo reale. Insomma, comunicare per prevenire, affinché – ha sottolineato infine il sottosegretario Torchia – coloro che devono intervenire siano in gradi di farlo tempestivamente per salvaguardare l’incolumità della cittadinanza, del territorio e del patrimonio artistico e culturale della nostra regione”.

Prima di descrivere i dettagli tecnici delle tre applicazioni, il dirigente Mazzeo ha parlato dell’importanza di gestire l’urgenza, e soprattutto della prevenzione dell’urgenza “che – ha detto - cammina di pari passo con la necessità di individuare ruoli e responsabilità in modo inequivocabile. D’altro canto – ha aggiunto - lo scambio regolare di informazioni tra tutti i livelli del sistema non può essere garantito se non attraverso l’uso di adeguati e moderni sistemi di comunicazione in tempo reale affinché coloro che, al momento del bisogno, devono intervenire siano in grado di farlo tempestivamente”.

Il sistema “Sms M@nager” consente di avvicinare la Protezione Civile regionale direttamente al cittadino mediante una comunicazione diretta di uno stato di pericolo o di potenziale pericolo o semplicemente una informativa. Questo software di gestione della messaggistica in tempo reale consente alla Protezione Civile di raggiungere, informare ed allertare, con diversi livelli di priorità, numerose tipologie di gruppi di utenti tra i quali: le Prefetture, i Comuni, gli Enti locali e la cittadinanza. Il sistema ha anche un lato di FrontOffice, destinato all'utente che intende usufruire del servizio stesso, previa registrazione sul portale della Protezione Civile regionale (www.protezionecivilecalabria.it). L’utente potrà, così, essere informato in tempo reale sui messaggi di interesse inviati dalla Protezione Civile.

L’applicazione di Fax server, che gestisce ed integra agevolmente il traffico telefonico sviluppato su linee digitali Isdn e Voip con performance di alto livello paragonabili a centrali hardware blasonate, è finalizzato all’invio dei messaggi di allerta meteo in tempo reale, che progressivamente sarà sostituito dalla posta elettronica certificata già in funzione. Tale sistema consente di conoscere il risultato della trasmissione, ridurre il consumo di carta, unificare il fax con la e-mail, raggiungere qualunque dispositivo portatile.

Infine il sistema Pec è caratterizzato da un dominio personalizzato “@pecprotezionecivilecalabria.it” che consentirà di ottimizzare il flusso di informazioni tra la Protezione Civile e gli Enti locali. Saranno, infatti, distribuite Pec ai 409 Comuni, alle Prefetture, alle Province, ovvero a tutti gli enti che sono titolati a ricevere i messaggi di allerta, fino ad un numero massimo di 500.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI