Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 03 Marzo 2021

Scopelliti ha inaugurato alla “Bocconi” di Milano i master in management pubblico e sanitario per 70 giovani laureati calabresi

Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti ha inaugurato, oggi, all’Università “Bocconi” di Milano, i corsi di master in management pubblico e management sanitario che sono stati promossi dalle Università “Luiss” di Roma e “Bocconi” e che riguardano circa 70 giovani laureati calabresi.

All’iniziativa – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - sono intervenuti anche il Consigliere di Amministrazione della “Bocconi” Bruno Pavesi, il Direttore Generale della “Luiss” Pierluigi Celli, il parlamentare Santo Versace e l’Assessore alla Cultura della Regione Calabria Mario Caligiuri.

Per fare diventare la pubblica amministrazione e la sanità fattori di sviluppo, la Regione Calabria ha investito 1 milione e 200 mila euro, erogando 60 borse a giovani laureati. L'innovativo percorso di studio, che rappresenta una rottura nel sistema formativo italiano, è stato messo a punto dagli atenei “Luiss” e “Bocconi” che, per la prima volta insieme, collaborano per questo qualificante progetto. Oltre il 20% dei partecipanti si è laureato fuori regione e intende contribuire al rilancio della propria terra, partendo proprio dall'efficienza della pubblica amministrazione. Si tratta di una inedita azione del rientro dei cervelli, che è significativa in quanto parte da una regione finora gracile come la Calabria che, allargando i propri confini, è riuscita ad attrarre due atenei altamente specializzati nella formazione delle elite pubbliche e private quali la “Luiss” e la “Bocconi”.

Nel suo intervento il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti ha evidenziato come sia fondamentale migliorare le prestazioni della pubblica amministrazione regionale per creare reali occasioni di sviluppo, anche attraverso l'uso e la gestione produttiva delle risorse. Dal canto suo, il Direttore Generale della Luiss Pierluigi Celli ha detto che “quello che questa mattina avviamo è un progetto importante per il nostro Paese che contribuisce a recuperare competenze dove sono nate. E' un'idea etica e produttiva insieme. Sarà un anno di lavoro intenso durante il quale le opportunità sono superiori ai rischi”. Bruno Pavesi, avviando i lavori, ha sostenuto che questa iniziativa coagula risorse ed energie per trattenere le menti migliori in Calabria.

In definitiva, l'iniziativa della Regione intende trasformare la Calabria da terra dell'esodo intellettuale, e dei servizi, in terra del ritorno, dove i meriti e le competenze possano trovare adeguato spazio di espressione.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI