Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 22 Gennaio 2022

In 200 mila a La Notte Piccante

Oltre 200.000 persone avvicendatesi nell’arco di tre serate, 24 realtà locali espressioni delle diverse forme di arte coinvolte nella realizzazione di 18 eventi in totale, 22 stand disseminati all’interno del perimetro della manifestazione, migliaia di gadget distribuiti ai presenti. Sono i primi numeri di una manifestazione che oramai è l’appuntamento più atteso nella città di Catanzaro, e nell’intera Calabria e che, per questa edizione 2011, si farà ricordare per essere stata rivoluzionata da una ventata di cultura e charme.

La “Notte Piccante” ha chiuso i battenti, ieri, dopo tre giorni di divertimento puro cui i catanzaresi, e non solo, hanno risposto con pronta e totale partecipazione. Iniziata nel pomeriggio di venerdì, ed andata avanti fino a tutta la notte di domenica, la festa, bollente non solo per il protagonista, sua maestà il peperoncino, ma anche per lo splendido clima totalmente estivo che l’ha accompagnata, ha visto aggirarsi in tutto per le vie della città oltre 200.000 persone, a dilettarsi tra gli eventi fortemente voluti e realizzati in tempi da record dall’Amministrazione del sindaco Michele Traversa, per la sapiente regia dell’assessore alla Cultura ed al Turismo, Nicola Armignacca.

Padrone di casa ineccepibile, quest’ultimo ha presenziato amorevolmente e personalmente ai 18 eventi della manifestazione, seguendoli uno ad uno e totalizzando, così, un ragguardevole numero di chilometri macinati rigorosamente a piedi!

La passione degli organizzatori è stata ripagata, però, da una partecipazione di assoluto rispetto che, solo per citare gli eventi di maggiore impatto mediatico, ha consentito di registrare, anzitutto, oltre 2000 visitatori in tre giorni alla splendida mostra “Divinità e Miti: La Grande Piccola Maestà di Ambrogio Lorenzetti – Il Soffio della Memoria di Michelangelo Maestri”, inaugurata al Complesso Monumentale San Giovanni nella prima delle tre giornate della manifestazione, la “Notte della Cultura”. Incalcolabili le presenze totali all’appuntamento del secondo giorno, la “Notte live, music, dance”, culminata nella strepitosa esibizione di Patty Pravo che, con un’ora e mezza di musica intramontabile ha ammaliato circa 40.000 presenti a gremire piazza Prefettura. La fortunata collocazione temporale della seconda delle tre notti piccanti, svoltasi di sabato, ha consentito poi a decine di migliaia di giovani di tirar tardi fino all’alba nei punti strategici della città dove si è avidamente consumato un mare di musica da discoteca. Grande partecipazione anche alla serata finale, la “Notte dell’Eden” che, come recita lo stesso tema della serata, è stata caratterizzata da un evento strepitoso che ha visto esibirsi davanti a 20.000 fan scatenati la famosa band dei Subsonica per il loro unico concerto in Calabria.

Il tutto si è svolto nella colorata cornice di un Corso Mazzini invaso di stand della fiera gastronomica, enogastronomica, di artigianato artistico-locale e antiquariato, ed avvolto in una nuvola di fragranti profumi sprigionati dalle succulente portate offerte ai presenti.

Ad impreziosire l’intera manifestazione, dando corpo al suo vero e profondo significato, la presenza in ciascuna delle tre giornate della “Notte Piccante” di artisti rigorosamente locali, vero tesoro di una terra che tanto ha da offrire e mostrare.

“E’ questo il senso dei nostri sforzi – ha infatti commentato il sindaco, Michele Traversa -, dare alla nostra amata Catanzaro la chance di dimostrare il suo valore, nella realizzazione e nella partecipazione a manifestazioni ed eventi che ne esaltano le qualità. In più – ha aggiunto il primo cittadino – sentivamo l’obbligo di fare ogni sforzo per garantire anche la possibilità di fruire di arte, cultura e spettacolo ad alto livello ai cittadini, e siamo riusciti a farlo con una spesa rigorosamente contenuta, come imponeva il clima di austerity che stiamo vivendo”.

Grande la soddisfazione di un esausto ma felice assessore Armignacca: “Abbiamo vinto la nostra sfida contro il tempo e per garantire novità, freschezza ed un’offerta di qualità alla città. La tre giorni che si è appena conclusa ha risposto ai gusti ed alle esigenze di tutte le fasce d’età, per un complessivo fatto di varie e indispensabili componenti. Mi piacerebbe che Catanzaro, una città che ha dimostrato in questi tre giorni di sapere godere a pieno delle cose belle e di valore, potesse avere tante di queste avventure nel corso dell’anno e, naturalmente, lavorerò senza sosta perchè ciò avvenga”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI