Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 04 Dicembre 2021

L’assessore alla Cultura Mario Caligiuri ha incontrato i rappresentanti delle province per il ridimensionamento scolastico

L’assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri - informa una nota dell’ufficio stampa della giunta - ha incontrato, insieme al dirigente dell'Ufficio scolastico regionale Francesco Mercurio, i rappresentanti delle Province per attuare le recenti disposizioni contenute nella legge finanziaria dello Stato in materia di organizzazione scolastica. All'incontro sono intervenuti gli assessori provinciali Giacomo Matacera (Catanzaro), Francesco Parisi (Crotone), Pasquale Fera (Vibo Valentia) e Franco Iacucci, in rappresentanza del Presidente Mario Oliverio (Cosenza), accompagnati dai rispettivi dirigenti di settore. Caligiuri ha evidenziato che “le linee guida approvate l’anno scorso dal Consiglio regionale hanno validità quinquennale e recepiscono automaticamente le disposizioni legislative in materia, essendo quindi pienamente attuali ed operative”. Nel corso dell'incontro sono state approfondite le modalità, i tempi, i criteri e i contenuti delle recenti disposizioni legislative. Il Direttore regionale Mercurio ha fornito chiarimenti ed indicazioni. Gli interventi previsti riguarderanno la dirigenza delle scuole elementari e le scuole medie che diventeranno così istituti comprensivi, che per mantenere l’autonomia dovranno avere almeno mille iscritti, ridotti a cinquecento per i comuni montani dove, inoltre, sono presenti le minoranze linguistiche. Per gli istituti superiori il numero è di cinquecento iscritti con deroghe a trecento per le scuole dei comuni montani e delle minoranze linguistiche. Dalla riunione è emerso che le province dovranno deliberare entro il trentuno ottobre prossimo, inviando gli atti all'Assessorato alla Cultura che li proporrà, a sua volta, all'approvazione della Giunta regionale, per poi trasmetterli all'Ufficio Scolastico Regionale per le determinazioni conclusive non oltre il 31 dicembre 2011. Per gli enti inadempienti, la Regione, invece, adotterà i poteri sostitutivi, così come avvenuto l'anno passato. Le determinazioni adottate entreranno in vigore il primo settembre 2012. Il Direttore Mercurio ed i rappresentanti delle Province hanno espresso la massima disponibilità a sostenere l'iniziativa dell’Assessore Caligiuri.n.l.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI