Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 25 Gennaio 2021

Incontro tra l’assessore Stillitani e i sindacati sui lavoratori della legge 28

L’assessore regionale al Lavoro e alla Formazione professionale, Francescantonio Stillitano, ha presieduto, a Catanzaro, nella sede dell’assessorato, un incontro con i rappresentanti sindacali per discutere - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - sulle problematiche legate alle legge 28, che interessa oltre 250 lavoratori calabresi.

Alla riunione, presente anche il direttore generale del dipartimento Lavoro Bruno Calvetta, hanno partecipato il commissario di Calabria Lavoro Pasquale Melissari e il presidente di Calabria Etica Pasquale Ruperto.

L’assessore Stillitani ha assicurato i partecipanti sul fatto che i progetti in scadenza il 30 giugno prossimo continueranno almeno fino al 31 dicembre 2011, specificando che “a tal proposito, nell’ambito dell’assestamento di bilancio approvato in Giunta, è stata richiesta l’integrazione necessaria per la copertura dei progetti. I lavoratori – ha ribadito Stillitani - continueranno ad essere utilizzati da Calabria Lavoro e Calabria Etica e saranno impiegati prevalentemente negli uffici giudiziari del territorio regionale, presso enti pubblici o per l’esecuzione di attività assegnatogli dal dipartimento al Lavoro e Politiche sociali”.

Nel corso dell’incontro è emersa la volontà dell’assessore, nella fase di individuazione dei lavoratori destinati ai singoli progetti, di tenere conto, per quanto possibil,e della residenza degli stessi, cercando di alleviare al massimo i disagi derivanti dalla mobilità sul posto di lavoro. Inoltre, le organizzazione sindacali, hanno presentato all’assessore una piattaforma unitaria tesa a trovare prospettive occupazionali stabili per i lavoratori. L’assessore Stillitani ha anche assicurato i lavoratori circa la sua volontà di farsi carico di sollecitare gli enti Calabria Etica e Calabria Lavoro a velocizzare al massimo le tempistiche per l’erogazione delle spettanze. Infine, le parti sindacali e l’assessore, hanno messo in evidenza la necessità di monitorare e segnalare eventuali sovrapposizioni lavorative di maestranze del bacino.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI