Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 24 Gennaio 2022

Trematerra e Sarra hanno incontrato un delegazione dei dipendenti delle Comunità Montane

L’assessore regionale all’Agricoltura Michele Trematerra e il sottosegretario alle Riforme Alberto Sarra hanno incontrato, a Catanzaro, nella sede dell’assessorato di Via Molè, una delegazione dei dipendenti delle Comunità Montane e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali.

Nel corso del preannunciato incontro - informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - sono state evidenziate le problematiche che attanagliano il comparto, con particolare riferimento alla questione del mancato stanziamento statale delle risorse necessarie a garantire gli emolumenti stipendiali dei dipendenti degli enti montani.

“Nonostante sia venuto meno l’intervento dello Stato attraverso il fondo consolidato – ha dichiarato Trematerra - la Regione Calabria ha finora garantito lo stanziamento di circa 14 milioni di euro, sufficienti ad assicurare l’erogazione degli stipendi ai dipendenti fino al mese di febbraio 2011”.

L’assessore Trematerra, congiuntamente al sottosegretario Sarra, nel farsi interprete delle istanze delle parti, ha assicurato il suo deciso l’impegno e della Giunta regionale presso il Governo nazionale affinché la quota del fondo nazionale, cosiddetto “consolidato”, pari ad 8 milioni di euro circa, possa essere definitivamente trasferita alla Regione Calabria. Inoltre, Trematerra e Sarra, hanno garantito che sottoporranno all’attenzione della Giunta regionale le problematiche emerse, affinché il competente assessorato al Bilancio si impegni ad individuare, nel breve periodo, le risorse necessarie alla corresponsione degli stipendi maturati ad oggi dai dipendenti delle Comunità Montane.

In conclusione, gli esponenti del governo regionale, hanno evidenziato come, nell’ambito del progetto di riforma proposto dalla Regione, riguardante il riordino degli Enti preposti alla gestione delle politica della montagna, ed attualmente all’esame del Dipartimento nazionale degli Affari regionali, trovi definitiva soluzione la complessa problematica delle Comunità Montane.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI