Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 25 Novembre 2020

Si è insediato oggi il comitato promotore per la diffusione della “Carta delle pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro”

Si è insediato ufficialmente oggi, a Catanzaro, nella sede della Presidenza della Giunta di Palazzo Alemanni, il comitato promotore per la diffusione della “Carta delle pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro”. Il coordinamento del Tavolo regionale – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - è affidato alla consigliera regionale di Parità Maria Stella Ciarletta e all’associazione Aidda. Oltre all'Ufficio della Consigliera regionale di Parità e dell’Aidda, fanno parte del comitato anche le associazioni Ucid, Aidaf, Sodalitas e Impronta Etica. All’insediamento del comitato hanno partecipato la vicepresidente della Giunta regionale Antonella Stasi, la presidente della Commissione regionale per le Pari Opportunità Giovanna Cusumano, le consigliere provinciali di Parità di Catanzaro e Crotone, Sonia Munizzi e Nella Mustacchio, Orietta D'ippolito dell’Aidda e Francesco Granato dell’Ucid, in rappresentanza della presidente regionale Barbara Varchetta.

“Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali - ha affermato la consigliera Stella Ciarletta - ci chiede di promuovere e favorire presso le imprese sul territorio la diffusione della Carta, agendo in stretta collaborazione con il Tavolo nazionale che rimane l’unico organismo decisionale. In sostanza, il Tavolo regionale – ha sottolineato Ciarletta – contribuisce ad arricchire la bussola di riferimento adottata a livello nazionale attraverso l’individuazione di strumenti di monitoraggio e valutazione del processo di adesione a livello locale, in grado di rilevare le specificità territoriali e mettere in evidenza congruità e difformità tra i diversi territori”.

“La Calabria – ha evidenziato la vicepresidente Antonella Stasi – non brilla per la presenza femminile nelle istituzioni pubbliche. Pertanto, proporrò alla Giunta regionale di adottare la Carta per dare un segnale forte come pubblica amministrazione, allo scopo di invogliare le altre istituzioni, come ad esempio la Camera di Commercio, a farlo”.

La presidente della Commissione regionale per le Pari Opportunità Giovanna Cusumano ha detto “che la Carta è uno strumento importante per incidere in maniera corale sul tema delle pari opportunità” ed ha proposto “di prevedere che l’adozione della Carta sia un criterio di premialità per le imprese che partecipano a bandi regionali”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI