Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 19 Novembre 2017

Incentivi alle imprese attraverso il credito d’imposta

L’assessore alle attività produttive Antonio Caridi ha espresso soddisfazione per l’approvazione in Giunta della delibera relativa al progetto di legge per gli incentivi alle imprese attraverso lo strumento del credito d’imposta. Si tratta – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale - di un contributo concesso alle imprese che effettuano nuovi investimenti produttivi sul territorio regionale, consistenti nell’acquisizione di beni strumentali materiali ed immateriali destinati a strutture produttive già esistenti o che vengano impiantate sul territorio calabrese, nonché di una agevolazione concessa alle attività di ricerca, sviluppo ed innovazione, coerentemente con quanto previsto dalla disciplina comunitaria e dalla normativa vigente in materia. E’ inoltre uno strumento molto apprezzato dai beneficiari per le sue caratteristiche di semplicità, automaticità e trasparenza. Oggetto dell’investimento sono i singoli programmi di investimento localizzati sul territorio regionale consistenti in iniziative produttive, in infrastrutture di supporto materiali ed immateriali, in interventi per l’attivazione e la gestione di servizi comuni, in piani organici di attività di ricerca, di innovazione, di trasferimento tecnologico, di internazionalizzazione, in attività che mirano a favorire l’aggregazione di imprese. Destinatari dell’agevolazione sono i soggetti titolari di reddito d’impresa, indipendentemente dalla natura giuridica assunta e dal settore in cui operano. Le misure previste dal credito d’imposta rappresentano uno strumento utile per fronteggiare la crisi economica e finanziaria che attanaglia l’economia regionale, uno strumento strategico per la ripresa dell’economia calabrese ed al contempo una grande opportunità per lo sviluppo delle imprese e per l’attrazione di nuovi investimenti.

“In un momento economicamente difficile come quello che sta attraversando la Regione Calabria – ha sottolineato l’assessore Antonio Caridi - si avverte sempre più la necessità di nuovi investimenti che aiutino l’economia in generale e le imprese, i lavoratori e le famiglie in particolare. Come governo regionale stiamo particolarmente attenti alle esigenze delle imprese in difficoltà, per questo abbiamo ritenuto indispensabile fornire gli strumenti necessari per la pronta ripresa dell’economia regionale. Risanamento ed investimenti sono un binomio inscindibile e solo rilanciando gli investimenti produttivi e sostenendo le imprese calabresi si può puntare alla crescita ed allo sviluppo dell’economia. Ma la Calabria – ha aggiunto - per crescere deve anche coniugare legalità e sviluppo ed in questa prospettiva rientra la delibera approvata. Sotto il profilo della quantificazione degli oneri finanziari e della relativa copertura, la proposta di legge interviene su un quadro programmatico regionale già definito che non ricomprende lo strumento agevolativo del credito d’imposta. Si tratta, tuttavia, di un regime d’aiuto compatibile con le norme comunitarie e nazionali e viene istituito nell’ordinamento regionale al fine di dotare la Calabria di un importante strumento di politica industriale. Previa integrazione del Documento di programmazione economica e finanziaria regionale e dei regimi di aiuti contenuti nei Programmi operativi regionali (P.O.R.) e del Piano attuativo regionale (P.A.R. Fas), la proposta di legge troverà copertura con le risorse comunitarie, statali e regionali individuate in sede di riprogrammazione degli interventi regionali per lo sviluppo economico. La necessità di sostenere il mondo imprenditoriale regionale – ha concluso l’assessore alle attività produttive Antonio Caridi - deve essere l’impegno prioritario che coinvolge istituzioni, attori sociali e operatori economici. Questo sostegno impone un’azione articolata capace di finalizzare tutte le risorse disponibili all’interno di una fase programmatoria che ha nella difesa delle imprese e nella loro valorizzazione il suo fulcro essenziale”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI