Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 14 Luglio 2020

L’Assessore Trematerra soddisfatto per il regolamento attuativo per l’attività agrituristica

L’Assessore regionale all’Agricoltura Michele Trematerra – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta - ha espresso soddisfazione per l’approvazione del Regolamento Attuativo (l.r. n.14/2009) che disciplina l’attività agrituristica, didattica e sociale nelle aziende agricole. “Si tratta – ha detto Trematerra - di un passo importante e necessario che valorizza l’intero settore agrituristico, comparto produttivo fondamentale per l’intera economia regionale. In questo modo si pongono, finalmente, le basi legislative per la promozione di uno sviluppo integrato tra agricoltura, turismo e promozione di una cultura alimentare coerente con le nostre risorse ambientali. Ora -  ha aggiunto Trematerra - le aziende agrituristiche calabresi sono chiamate al rispetto di precisi requisiti tecnici, igienici e qualitativi, necessari per ottenere l’autorizzazione per l’esercizio dell’attività. L’atto è stato largamente condiviso con le associazioni professionali di categoria e costituisce un insieme di regole precise e chiare per affermare una moderna concezione dell’agriturismo, nel rispetto della tipicità territoriale e nella prospettiva del migliore utilizzo possibile del patrimonio rurale calabrese. Il Regolamento indica, in modo dettagliato, i contenuti e le modalità di presentazione della dichiarazione di inizio attività agrituristica, i procedimenti relativi agli interventi edilizi sugli immobili e le caratteristiche che devono avere i locali adibiti ad alloggio e ristorazione. L’attività agrituristica rappresenta un’importante risorsa, accessoria all’attività agricola prevalente e utile a  favorire lo sviluppo della vendita diretta, della filiera corta, dell’incremento delle colture e degli allevamenti, dell’enogastronomia tipica locale attraverso l’uso prevalente di prodotti aziendali e di altre aziende locali”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI