Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 27 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:960 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1529 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1053 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1754 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2513 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2018 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2008 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1959 Crotone

Cena al buio a Martelletto

ritrovo

 

Venerdì 20 maggio 2011, alle ore 21, "Cena al Buio" un evento organizzato nella sede dell’Associazione culturale Madre Natura, al “Ritrovo”,  a 500 metri dal bowling di Martelletto.  L'iniziativa, che non ha fini di lucro, mira a stuzzicare i sensi del gusto, dell’olfatto, del tatto e dell’udito in sostituzione della vista. Giocare a riconoscere oggetti comuni, godendo di sapori e profumi senza lasciarsi influenzare dagli stimoli visivi… sarà come ritrovarsi in una galleria di emozioni senza i condizionamenti dell’immagine e dell’apparenza, abbandonati nel viaggio offerto dalle note di un pianoforte.

"Immersi nel buio totale della sala del Ritrovo -  afferma Antonio Guzzi, ideatore dell'evento ed imprenditore agricolo Biologico certificato - il vostro unico aggancio con la realtà sarà una strana quanto piacevole sensazione di  nonsenso... come di una rilassante tensione, quella dell'insicurezza che deve cedere il passo alla fiducia verso ciò che ci circonda ed al nostro prossimo.   Ritrovarsi nel buio, abbandonati dalle sicurezze del vedere, sarà un po' come rivivere il grembo materno, sarà come perdere le proprie certezze e le convinzioni quotidiane, con l'immediato effetto di aggrapparsi agli altri quattro sensi che ci restano e che normalmente poniamo in secondo piano.   Saranno emozioni miste al gioco di riconoscere oggetti comuni della tavola senza la vista e godere di sapori e profumi senza lasciarsi influenzare dagli stimoli visivi: sarà come ritrovarsi in una galleria di emozioni.

Ma il meglio della serata, il clou  -  puntualizza Antonio Guzzi - sarà quando vi rapporterete in maniera totalmente alternativa con il cibo fino a sentirne la valenza e fino a viverne la sua poesia. Non "mangeremo" come sempre assorti in mille pensieri fuorvianti il concetto puro della nutrizione, ma "vivremo" il cibo come la quintessenza del nostro vivere tra corpo e mente... la passione.   Sentirete stuzzicati, amplificati i sensi del gusto, dell’olfatto, del tatto e dell’udito con i nostri antipasti, primi, secondi, dolce e vino da uve da agricoltura biologica.   Assaggerete al buio le portate, sforzandovi di riconoscere gli ingredienti, con l'attenzione che trasformerà la naturale diffidenza all'ignoto nella fiducia come risultato del rilassante premio del piacere.

Ed infine - conclude Guzzi - parlare col vicino di tavola magari sconosciuto, senza i condizionamenti dell’immagine e dell’apparenza, abbandonati nel viaggio offerto dalle note del pianoforte suonato dal vivo e dalla presenza ancora, di uno spettacolo nello spettacolo che non vi anticipiamo".    Un gioco piacevole, elegante che punta comunque a socializzare degustando ricette che esaltano la presenza di alcuni ingredienti.  Per informazioni, 328-734.00.94 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI