Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 29 Novembre 2020

Soverato - Fondi anti usura utilizzati illegittimamente

Il nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di catanzaro, a seguito di  pregresse  indagini penali - disposte dalla locale procura della repubblica presso il tribunale e concluse, nel marzo 2010, con la misura degli arresti domiciliari nei confronti del presidente del consorzio fidi italia s.c.r.l. di soverato, per truffa aggravata e peculato - ha avviato una serie di accertamenti, decretati dalla procura regionale della corte dei conti, tesi ad  individuare  le ipotesi di danno erariale connesse alla consumazione degli anzidetti reati, che  furono ravvisati in seguito all’indebito impiego di rilevanti sovvenzioni statali destinate ad alimentare il fondo per la prevenzione del fenomeno dell’usura nel comprensorio soveratese, utilizzate, invece, per investimenti ad elevato rischio finanziario, non in linea con i criteri di una prudente gestione.

 

Dalla complessa ed articolata attività ispettiva, infatti, è ulteriormente emerso che i dirigenti del consorzio fidi italia di soverato, istituito allo scopo di gestire lo specifico fondo ministeriale per la concessione di aiuti economici alle imprese esposte al rischio usura, hanno, negli anni dal 1998 al 2003, impropriamente ed illegittimamente utilizzato le sovvenzioni statali accreditate per le suddette finalità, avendole distratte - per operazioni commerciali di investimento e sottoscrizione di titoli azionari ed obbligazionari, polizze di credito commerciale e assicurative - a proprio favore ovvero a beneficio di persone o aziende a loro riconducibili.

 

Con tali condotte, rilevanti risorse statali sono state sottratte  a quelle imprese che, per fronteggiare il pressante fenomeno dell’usura, avrebbero potuto fruire di tali sostegni economici statali.

 

Alla luce di queste rilevanze, sono stati segnalati all’autorità giudiziaria contabile 14 responsabili, tra dirigenti, consiglieri e sindaci pro-tempore del consorzio fidi italia di soverato, i quali, con le loro condotte fraudolente finalizzate all’indebita appropriazione di finanziamenti pubblici, hanno determinato un danno erariale che,  inclusi gli interessi legali, ammonta complessivamente a 1.274.811,55 euro.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI