Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 19 Aprile 2018

Vacantiandu: successo di pubblico e di risate per la commedia in vernacolo lametino “U gabbu coggj”

Successo di pubblico e di risate per la commedia in vernacolo lametino “U gabbu cogghj” messa in scena dalla compagnia “Giovanni Vercillo” di Lamezia Terme. I bravissimi attori, guidati dal regista Raffaele Paonessa, non hanno infatti deluso le aspettative del numeroso pubblico che ha gremito il Teatro Grandinetti, in occasione della messa in scena della pièce, inserita nell'ambito della rassegna regionale  “Vacantiandu”, diretta da Nicola Morelli, Diego Ruiz e Walter Vasta. 

 

Applausi a scena aperta e tantissimi risate grazie al collaudato gruppo che, con grande professionalità, ha messo in scena una commedia brillante in due atti, liberamente tratta da un capolavoro di Eduardo de Filippo, che con ironia ha affrontato i temi dell’infelicità coniugale e della cecità del marito tradito. Bravi gli attori che, con ammiccamenti, pause, doppi sensi e battute esilaranti, hanno regalato oltre due ore di risate al pubblico presente, in un crescendo di comicità.

 

Bella e curata nei minimi particolari anche la scenografia, dove nulla è stato lasciato al caso. La scena, dominata dal bravissimo Raffaele Paonessa, si svolge in casa di don Peppe, che si presenta come un uomo fortunato e nessuno è più felice di lui perché ha al suo fianco una moglie che lo rispetta, che accudisce la casa e che nutre nei suoi confronti un amore senza se e senza ma. Una vita coniugale tranquilla, tra alti e bassi, lontana da qualsiasi tentazione, fino al momento in cui però l’equilibrio, solo apparente, viene turbato dall’arrivo di don Giovanni che cerca rifugio a casa di don Peppe, dopo aver ferito in piazza, durante una violenta lite, un creditore. Donna Teresa vive momenti di tormentoso conflitto, perché don Giovanni le farà riscoprire quella femminilità e sensualità che credeva ormai spente. In una cornice di matrimoni felici solo in una costruita e finta apparenza, alla fine, donna Teresa si getta passionalmente tra le braccia dell’amante, rinunciando così alla vita monotona e quieta a cui il marito l’aveva destinata.

Sul palco, insieme a Paonessa, hanno recitato Francesca Cataudo, Biagio Colacino, Giovanni Paolo D’Ippolito, Lidia Macrì, Gianluca Muraca, Gennaro Palmieri, Pino Persico e Luisa Vaccaro.



 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI