Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 15 Ottobre 2019

Alluvione 1996, Cerrelli:…

Ott 14, 2019 Hits:105 Crotone

Con Shakespeare partita l…

Ott 11, 2019 Hits:201 Crotone

Cerrelli difende gli abit…

Ott 04, 2019 Hits:480 Crotone

"Assaggiamo la Calab…

Ott 04, 2019 Hits:352 Crotone

Giornata Europea delle Li…

Ott 03, 2019 Hits:387 Crotone

Candelnight, a Scandale l…

Set 25, 2019 Hits:622 Crotone

Vernice, il cd dei "…

Set 23, 2019 Hits:672 Crotone

Sottoscritta la transazione tra Regione e Aias

L’Assessore Regionale al Bilancio Giacomo Mancini – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale -  ha incontrato, a Cosenza, i giornalisti per illustrare i termini della transazione, firmata dalla Regione e dall’Aias (Associazione italiana assistenza spastici), che ha come oggetto quattro immobili di Caulonia, Camini, Carolei e Cosenza, detenuti fino ad oggi senza titolo dalla Regione sin dal 1978.

“Si scrive oggi – ha detto Mancini – una bella pagina di buona amministrazione che ci consente di offrire agli utenti dei migliori e più efficienti servizi”.

Questo traguardo si è potuto raggiungere grazie agli indirizzi dati dal Presidente Scopelliti nel campo della sanità e all’impegno che, nello specifico, ha attivato l’Assessore Mancini, dando vita ad un Tavolo tecnico operativo che ha portato alla transazione sottoscritta.

Presenti all’incontro di oggi i Dirigenti generali, del Bilancio Pietro Manna, del Dipartimento Tutela della Salute Antonio Orlando, il Presidente dell’Aias Alfonso D’Amato ed in rappresentanza delle Asp di Cosenza e di Reggio  i Dirigenti Panno e Filocamo.

“Con la transazione siglata – ha detto ancora Mancini – si raggiungono accordi vantaggiosi per entrambe le parti in causa in quanto gli immobili saranno restituiti all’ente proprietario Aias, ristabilendo, così, una situazione di perfetta legalità con una consistente riduzione degli oneri economici pagati dalla Regione a seguito delle varie pronunce giudiziali”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI