Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 24 Febbraio 2020

L’assessore Caligiuri soddisfatto per il ripristino del Fondo Unico dello Spettacolo

L’assessore Mario Caligiuri, coordinatore della Commissione Cultura delle Regioni, ha introdotto la seduta della Conferenza, che si è svolta a Roma e che tra i punti all’ordine del giorno prevedeva una ulteriore discussione sulla crisi del settore spettacolo, esprimendo apprezzamento “per il ripristino del Fondo Unico dello Spettacolo che passa – ha detto - da 231 a 428 milioni di euro”.  “La Commissione Cultura della Conferenza delle Regioni - ha proseguito Caligiuri - da mesi evidenzia non solo il grave danno che i tagli avrebbero portato al settore, ma anche la necessità di giungere in tempi brevi a una legge quadro sui principi fondamentali in materia di cultura. A tale scopo è stata richiesta un’audizione alla competente Commissione della Camera per avviare un indispensabile confronto tra i diversi livelli istituzionali”.

All’incontro – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale - hanno preso parte gli assessori regionali Massimo Buscemi (Lombardia), Fabiana Santini (Lazio), Marino Zorzato (Veneto), Silvia Godelli (Puglia), Luigi De Fanis (Abruzzo), Pietro Marcolini (Marche), Massimo Mezzetti (Emilia-Romagna), Fabrizio Bracco (Umbria), Cristina Scaletti (Toscana).

La seduta si è conclusa con l’impegno da parte delle Regioni a mantenere i riflettori sempre accesi sul settore, proseguendo la proficua collaborazione con ANCI e UPI, con le associazioni di categoria, più volte sentite in audizione, e sollecitando il Governo a credere in questo settore trainante per l’economia dell'intero Paese.

La Commissione tornerà a riunirsi nel prossimo mese.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI