Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 22 Gennaio 2021

Platania - La parrocchia San Michele Arcangelo celebra la Giornata del malato

Giornata malato 2013 - Varie 1

 

La parrocchia San Michele Arcangelo di Platania (Cz) si accinge a celebrare la XXII “Giornata dell’ammalato” focalizzando sulle persone malate bisognose di vicinanza, solidarietà e amore per superare le difficoltà cui vanno incontro quotidianamente. È una celebrazione non fine a se stessa ma ricca di spunti di meditazione e riflessione su una fascia sociale la cui sofferenza richiama la compassione di Gesù verso ogni umano dolore schiudendo il cuore alla fede e alla speranza. Per questo il malato non sarà sostenuto da vuote parole ma dall’umanità che faceva dire a San Camillo de Lellis che chi si avvicina ai fratelli chiamati a portare la croce di Gesù deve avere il cuore nelle mani. «D’altra parte – afferma il parroco don Pino Latelli - è proprio distintivo del cristiano andare fino alle “periferie esistenziali” a portare la Buona Notizia dell’amore di Dio. Lo sostiene con vigore Papa Francesco». La celebrazione dell’ammalato, che avverrà domenica 16 febbraio, avrà il culmine nella solenne Eucaristia delle ore 10.30 alla quale prenderanno parte tutti gli ammalati del centro cittadino e anche quelli delle contrade, accompagnati in Chiesa alcuni dai propri familiari e altri dai volontari della parrocchia. Nell’occasione gli ammalati riceveranno il sacramento dell’Unzione degli infermi per assaporare la presenza consolante di Gesù, portatore di speranza e il conforto della fede sostenuto dalla preghiera e dall’affetto della comunità. «Si auspica – sottolinea il parroco don Pino Latelli – che venga promossa nelle varie parrocchie la giornata dell’ammalato, per tener viva nei cuori dei battezzati e delle persone di buona volontà, l’attenzione verso le nostre sorelle e fratelli sofferenti». Il ricco calendario delle celebrazioni prevede le visite agli ammalati nelle loro casa da parte del parroco don Pino Latelli e un gruppo di volontari , d’altronde già iniziate nella preghiera e in un crescendo di emozioni e di testimonianze sulla sofferenza che toccano il cuore di tutti i presenti. Sabato alle ore 17.00, inoltre, monsignor Giuseppe Ferraro, già direttore della Caritas della diocesi di Lamezia Terme, terrà nella stessa chiesa parrocchiale una riflessione sul messaggio di Papa Francesco per la XXII Giornata mondiale del malato Fede e carità. "...anche noi dobbiamo dare la vita per i fratelli" (1Gv 3,16). A conclusione della speciale giornata, gli ammalati riceveranno un’artistica coroncina del santo rosario di Papa Francesco mentre i bambini dell’Oratorio Benedetto XVI “Un tesoro per tutti”, allieteranno tutti i presenti con l’esecuzione di alcuni brani musicali.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI