Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 12 Dicembre 2019

Ingargiola: Una nuova Cassa del Mezzogiorno

Nell’ambito di una campagna elettorale quanto mai confusa e farraginosa, ho sentito il dovere, in qualità di candidato al Senato per la CALABRIA nella lista Lavoro e Libertà, del professor Giulio Tremonti, di intervenire per illustrare quello, che, a mio avviso, è il punto cardine dell’ intervento.

Preliminarmente, preme precisare come il movimento cui appartengo, non costituisce una costola della Lega Nord, come in molti hanno affermato ; in realtà il partito di Roberto Maroni ha, semplicemente, sottoscritto il programma della lista Lavoro e Libertà, offrendo, in tal modo, la possibilità di portarlo in Parlamento.

Fatta questa necessaria premessa, vorrei concentrare l’attenzione su alcune semplici riflessioni.

Come è noto, il 2012 è stato l’annus horribilis dell’economia nazionale, e non solo.

Tale contingenza, come di consueto, ha colpito in maniera ancora più grave, il sud Italia.

Basti pensare che, lo scorso anno, ben 200 aziende calabresi sono state sottoposte a procedure fallimentari e circa 900 hanno dovuto cessare la propria attività a causa della crisi, lasciando sul lastrico intere famiglie.

Si tratta, a ben vedere, di una situazione devastante che, se dovesse protrarsi anche nel 2013, porterà, inevitabilmente, al tracollo finanziario della nostra regione e dell’intero Sud Italia, con inevitabili ripercussioni negative, anche, sull’economia nazionale.

Urgono, allora interventi decisivi e concreti, che ridiano vigore all’economia calabrese, ormai, sopita.

Una prima azione da compiere è quella di creare una nuova Cassa del Mezzogiorno, analoga a quella che, nel secondo dopoguerra, rilanciò l’economia meridionale, innalzandola a livelli superiori a quelli del Nord Italia.

Una Cassa del Mezzogiorno, quindi, attraverso la quale sarà possibile far rifiorire gli investimenti finanziari, attualmente ridotti all’osso a causa dell’assenza di adeguati finanziamenti e garanzie.

Attraverso la Cassa del Mezzogiorno, si elargiranno fondi ai piccoli imprenditori meridionali, evitando così il fallimento e conseguentemente i danni da esso derivati.

È necessario, in altri termini, consentire alle imprese di ottenere liquidità in modo più semplice di quanto non avvenga attualmente e, soprattutto, con costi minori .

La maggior parte degli imprenditori non è in grado di restituire agli Istituti di credito i finanziamenti ricevuti e la quasi totalità di essi infatti risulta avere segnalazioni negative nelle diverse banche dati; questo come è ovvio, impedisce agli stessi di riottenere eventuali prestiti.

Di qui, quindi, l’opportunità di istituire la Cassa del Mezzogiorno che sopperisca al monopolio ed all’autarchia degli istituti bancari.

Attraverso questi semplici interventi, pertanto, sarà possibile rilanciare, finalmente, l’economia del Mezzogiorno ed, in particolare, della nostra regione, per offrire, in tal modo un futuro ai nostri giovani.

Pietro INGARGIOLA- Candidato al Senato per la CALABRIA nel movimento Lavoro e Libertà del professor Giulio Tremonti.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI